Sono stati sanzionati più volte dalle forze dell’ordine, soprattutto durante le diverse proteste a cui hanno dato vita in piazza, predicando il loro dissenso contro chiusure e Dpcm ovviamente senza indossare alcuna mascherina. Questa volta però si sono beccati una denuncia i due negazionisti che, nel pomeriggio di Pasquetta si...

Sono stati sanzionati più volte dalle forze dell’ordine, soprattutto durante le diverse proteste a cui hanno dato vita in piazza, predicando il loro dissenso contro chiusure e Dpcm ovviamente senza indossare alcuna mascherina. Questa volta però si sono beccati una denuncia i due negazionisti che, nel pomeriggio di Pasquetta si sono presentati a casa del governatore Stefano Bonaccini, a Campogalliano per consegnargli un pacco con scritto ‘Frode Covid’ . I carabinieri del reparto operativo di Modena, in collaborazione con la Digos, hanno denunciato i due uomini che, per il momento, sono stati iscritti nel registro degli indagati per il reato di molestia aggravata. "I fatti non sembrano ricollegabili a contesti di carattere violento, ma continuano le indagini per una completa ricostruzione dei contorni oggettivi e soggettivi del gesto", spiega il procuratore Giuseppe Di Giorgio. Le forze dell’ordine ci hanno messo poco a identificare il 38enne e il 44enne: il video (nella foto un frame) registrato dai due ’no mask’ al momento della consegna del pacco, e che ritrae il presidente della Regione in giardino, è stato pubblicato sui social network diventando virale. I due – volti noti ma incensurati – hanno postato infatti il filmato dove documentano il loro arrivo a casa Bonaccini e le ‘stravaganti’ spiegazioni circa il gesto. "Un bel regalo al presidente Bonaccini – spiegano nel filmato – mittente famiglie, aziende, bambini e il popolo italiano rispettoso della Costituzione. Il pacco non contiene una bomba – precisano i negazionisti che, all’arrivo del governatore affermano poi – Le abbiamo portato un regalo, siamo due modenesi. Non sono un suo ammiratore...".