ALESSANDRO GALLO
Cronaca

Palestre a Bologna: ecco la nuova Record per basket e volley

Il nuovo spazio sportivo aperto agli studenti UniBo e gestito dal Cus che ai campionati nazionali universitari ha conquistato ben 39 medaglie

La nuova palestra Record gestita dal Cusb (foto Schicchi)

La nuova palestra Record gestita dal Cusb (foto Schicchi)

Bologna, 28 giugno 2023 – Ci sono due testimonial d’eccezione per l’inaugurazione della nuova palestra del centro universitario sportivo Record. Ci sono Sophie Andrea Blasi e Riccardo Visconti che, tra una ventina di giorni, partiranno per il Portogallo per prendere parte ai campionati europei universitari Eusa di volley e basket.

Con loro, per il taglio del nastro in via del Pilatro 8, ci sono il rettore dell’Università di Bologna, Giovanni Molari, l’assessora allo sport del Comune Roberta Li Calzi, il ceo di Macron Gianluca Pavanello e Piero Pagni, che del Cus Bologna è il presidente.

“Mi fa sempre piacere essere in questi contesti – dice il rettore Molari – perché come Università stiamo mettendo a sistema una serie di impianti che vengono utilizzati dagli studenti. E che vengono gestiti dal nostro braccio sportivo, il Cus Bologna”.

Prende la parola anche Roberta Li Calzi che sottolinea come sia fondamentale praticare sport “in impianti rinnovati e oggetti di periodiche manutenzioni, come è il caso di questa palestra”.

“Grande qualità ed eccellenza – aggiunge Gianluca Pavanello –. Giro l’Europa per lavoro. Mi fa davvero piacere vedere una struttura di questa qualità. Sono orgoglioso di essere un partner dell’Università”.

L’Alma Mater cita anche altre realtà che contribuiscono al percorso di Unibo, come Technogym e Matteiplast. C’è tanta voglia di sperimentare la palestra e Riccardo Visconti non resiste: si fa prestare un pallone e comincia a martellare il canestro. Clima di festa al centro universitario sportivo Record, non manca Furio Veronesi, delegato provinciale Coni Point. C’è anche Federico Panieri, direttore generale del Cus Bologna e tante figure, un tempo sportive, che ora sono diventate professori stimati, come Simone Ciacci e Alessandro Bortolotti.

Ci si allena, al Cus Bologna. E del resto non è un caso che l’Alma Mater Studiorum abbia chiuso proprio domenica, la sua avventura ai campionati nazionali universitari, conquistando ben 39 medaglie, undici d’oro, dodici d’argento e sedici di bronzo.