Angelo Scialpi, il calzolaio tifoso, con le sarpe personalizzate per Papa Francesco
Angelo Scialpi, il calzolaio tifoso, con le sarpe personalizzate per Papa Francesco

Bologna, 14 dicembre 2018 – «Io sono solo un tifoso del Bologna e nel mio piccolo un uomo di fede. Dal momento che Lui è un grande Papa, nonché un appassionato di calcio, spero che possa apprezzare questo umile pensiero...». Il destinatario del messaggio è nientemeno che Papa Francesco, il pontefice argentino che martedì in Vaticano compirà 82 anni.

A recapitargli un regalo piuttosto originale, ovvero un paio di scarpe da calcetto personalizzate, col bianco e il giallo della bandiera del Vaticano, lo stemma col motto papale «Miserando atque eligendo» e il numero 82 a simboleggiare il traguardo raggiunto, è Angelo Scialpi, calzolaio bolognese che da anni ripara e personalizza le scarpe da gioco dei calciatori rossoblù. Ma un conto è sistemare le scarpe bullonate di Palacio e un altro realizzare quelle per un Papa (nel dubbio, sono argentini entrambi). Sta di fatto che nella sua bottega di via Emilia Ponente, e con il contributo dell’amico Gianluca Romeo, Scialpi si è messo di buzzo buono e alla fine ha forgiato le scarpe da calcio a cinque per il Papa tifoso del San Lorenzo, ben conscio del fatto che un pontefice ultraottuagenario non potrà mai indossarle per una sfida di calcetto vera.

Semmai il primo obiettivo era assicurarsi che il regalo gli fosse consegnato entro il 17 dicembre, il giorno del suo compleanno. «Per questo nei giorni scorsi abbiamo portato le scarpe in Curia – dice Scialpi – chiedendo alla segreteria di monsignor Zuppi di farle recapitare per tempo in Vaticano». Scialpi, che ha già regalato scarpe da calcio personalizzate a Joey Saputo, rivela che il prossimo destinatario sarà «un ministro di questo governo». Giusto per equilibrare il rapporto tra religione e laicità.