BENEDETTA DALLA ROVERE
Cronaca

Parco dei 300 scalini Bologna, inaugurati nuovi spazi. Lepore: “Messo in sicurezza”

Grazie al bilancio partecipativo sono stati fatti degli interventi importanti ed è stato migliorato anche un punto ristoro

L'inaugurazione ai 300 Scalini di Bologna

L'inaugurazione ai 300 Scalini di Bologna

Bologna, 24 giugno 2023 – Dare ai bolognesi e ai tanti turisti presenti in città la possibilità di “vivere in sicurezza uno dei luoghi più romantici di Bologna”. È questo, per il sindaco Matteo Lepore, l’obiettivo che è stato raggiunto grazie al bilancio partecipativo. A fare da capofila dell’iniziativa è stato il Teatro dei Mignoli, che ha promosso la sistemazione del percorso del 300 scalini, all’interno del parco del Pellegrino. “Grazie a 150 mila euro di risorse del bilancio partecipativo – spiega Lepore – abbiamo messo in sicurezza tutta la salita. Abbiamo anche fatto un intervento per lo scolo delle acque, per fare in modo che la collina non frani. Intervento che ha tenuto anche in occasione dell’ultima alluvione. Abbiamo costruito nuovi bagni, una parte che permetta l’accesso ai disabili e un percorso all’interno degli orti”. Lavori importanti che, come racconta Mirko Alboresi, regista e vicepresidente del Teatro dei Mignoli, sono stati votati “dai cittadini del quartiere Porto-Saragozza”. Oltre alla sistemazione dei 300 scalini e del parco del Pellegrino, in via Casaglia, è stato migliorato anche “un punto di ristoro che è al servizio anche del parco. L’idea è quella di fare un punto informativo di un sentiero Cai, che raccoglie anche i camminatori che percorrono la Via degli Dei. Insieme alla Consulta dell’escursionismo puntiamo a farlo diventare uno spazio aperto, non solo nel periodo estivo, ma anche in altre stagioni”.

“Questo progetto è stato significativo per l’esperienza del bilancio partecipativo – chiosa Erika Capasso, delegata al bilancio partecipativo e presidente di Fondazione Innovazione Urbana –: era un progetto ambizioso, che ci dimostra come si possano rendere possibili cose che magari ci sembravano impossibili”. “Grazie alla collaborazione dei tecnici, della Fondazione Innovazione Urbana e dei cittadini – sottolinea – si riesca a immaginare un uso differente dello spazio che faccia convivere le comunità con l’ambiente che le ospita”.

Fondazione 'Amici di Luca' ai 300 Scalini di Bologna
Fondazione 'Amici di Luca' ai 300 Scalini di Bologna

Per inaugurare ufficialmente i nuovi spazi, già aperti al pubblico da qualche settimana, è stata organizzata la terza edizione della Camminata dei Risvegli, per raccogliere fondi per la Casa dei Risvegli Luca De Nigris - Associazione Onlus "Gli amici di Luca”, in collaborazione con l’associazione Entroterra. “Siamo partiti da piazza Maggiore in una quarantina di persone, abbiamo fatto questo spettacolo che si chiama ‘Elogio ai Piedi’, ci siamo fermati a Porta Saragozza e agli Orti di via Saragozza, a Villa delle Rose e alla Casa di riposo dell’attore”, spiega Alboresi. In ogni tappa c’erano gli attori del Teatro dei Mignoli, e i musicisti della Compagnia d’Arte Drummatica e la Bologna Bridge Band.

Gli appuntamenti dell’estate

Tanti anche gli appuntamenti che animeranno l’estate ai 300 scalini. Tutti i martedì alle 19 sono previste lezioni di yoga nella natura, in programma anche passeggiate, oltre a tanti concerti e spettacoli teatrali.

Tra i prossimi appuntamenti in cartellone, il 29 giugno è previsto lo spettacolo ‘Elettrocardiogramma’ di Leonardo Capuano, il 30 giugno il concerto di NicoNote, cantante e rumorista, il 7 luglio, invece, a prendere la scena sarà Carlo Atti, uno dei sassofonisti più autentici della scena jazz italiana dell’ultimo trentennio, insieme al suo quartetto composto anche da Alfonso Santimone, Stefano Dallaporta e Andrea Grillini.

Il 14 luglio arriverà sui colli bolognesi la forza della musica di Enza Alejandra Prestia, figlia di immigrati italiani in Sud America e fondatrice del gruppo Gruppo Assurd, che si cimenta in canti e musiche del sud Italia, mentre il 20 luglio a conquistare il palco sarà il Quartetto Martirani Gipsy Swing. Il 26 luglio, invece, la serata ‘L’ultima luna’ sarà dedicata a Lucio Dalla e alla sua poesia. Tango, jazz e musica mediterranea si mescoleranno nelle performance di Joe Pisto e Fausto Beccalossi, che intrecceranno le melodie della loro chitarra e fisarmonica il 28 luglio. Ricchissimo anche il palinsesto di agosto.