Parodie impossibili e scoop sconcertanti. Vent’anni di Oblivion

In occasione dei duecento anni del Teatro Duse e dei primi venti degli Oblivion, stasera si terrà una serata speciale che svelerà il ruolo degli Oblivion nel declino del teatro italiano. Un'intervista-show con brani di grandi interpreti della canzone comico-parodistica e del teatro canzone.

Parodie impossibili e scoop sconcertanti. Vent’anni di Oblivion
Parodie impossibili e scoop sconcertanti. Vent’anni di Oblivion

Sono due anniversari importanti per Bologna: i duecento anni del Teatro Duse e i primi venti degli Oblivion. E il festeggiamento è doppio, perché proprio in quel teatro il gruppo che arrivava direttamente dal Dams si esibì nel suo primo spettacolo. Quella di stasera (alle 21), dal titolo 200, ma anche 20, è una serata "piena di scoop sconcertanti, momenti romantici, parodie impossibili – raccontano i protagonisti - che svelerà finalmente il ruolo degli Oblivion nel declino del teatro italiano". In scena un’intervista-show, in cui gli Oblivion ripescheranno dagli archivi i brani di alcuni tra i più grandi interpreti della canzone comico-parodistica e del teatro canzone.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro