Diventa una furia dopo la patente sospesa e picchia due carabinieri: arrestato

L’uomo, su tutte le furie, ha anche danneggiato un monitor dell’ufficio. I militari dell'Arma hanno ricevuto una prognosi di tre giorni

I carabinieri feriti hanno ricevuto una prognosi di tre giorni

I carabinieri feriti hanno ricevuto una prognosi di tre giorni

Medicina (Bologna), 18 giugno 2024 - Si è recato dai carabinieri perché gli doveva essere notificato un provvedimento della motorizzazione civile di sospensione della patente per punti esauriti. Appresa la notizia l'uomo, un cinquantatreenne italiano, incensurato, si è arrabbiato e ha danneggiato un monitor dell’ufficio e ha aggredito due militari dell'Arma che stavano tentando di tranquillizzarlo. Per questo il 53enne è stato arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate e danneggiamento.

Il tutto è accaduto l'altro giorno quando i carabinieri delle tenenza di Medicina hanno convocato il 53enne in caserma per notificargli la sospensione della patente. Quando l'uomo ha appreso la notizia, nonostante si trattasse di un provvedimento amministrativo, ha danneggiato un monitor dell’ufficio e ha aggredito due carabinieri che stavano tentando di tranquillizzarlo

Le urla hanno richiamato l’attenzione di altri militari che si trovavano in caserma, i quali sono intervenuti arrestando il cinquantatreenne. Soccorsi dai sanitari del 118, i due carabinieri sono stati medicati e dimessi con prognosi di tre giorni.

In sede di giudizio per direttissima, l’arresto è stato convalidato e il 53enne è stato rimesso in libertà.