Rifiuti in Piazzola a Bologna (FotoSchicchi)
Rifiuti in Piazzola a Bologna (FotoSchicchi)

Bologna, 9 ottobre 2019 - Due punti di raccolta differenziata e obbligo di conferimento per tutti gli ambulanti: ecco le nuove regole della raccolta dei rifiuti in Piazzola, a Bologna. A riportare il problema dell’abbandono dell'immondizia al termine del mercato, era stato lo stesso assessore al Commercio Alberto Aitini, qualche giorno fa, con un post corredato di foto su Facebook.

Ora la raccolta sarà differenziata: carta, cartone e plastica dovranno essere buttati in due compattatori a fine mercato, poi sarà l’impianto di Hera a separarli. Le nuove regole - fa sapere Palazzo d'Accursio in una nota - entreranno in vigore dal 25 ottobre 2019 e dall’8 novembre, dopo due settimane di prova, si entrerà a regime e scatteranno le multe per gli ambulanti che non rispetteranno le disposizioni. Tutti i dettagli sono contenuti in un volantino che da venerdì comincerà a essere distribuito a tutti gli operatori della Piazzola. “Introduciamo nuove regole per tutelare il decoro dell’area dove si svolge lo storico mercato della Piazzola – dichiara  Aitini – e costruiamo finalmente le condizioni anche per differenziare meglio i rifiuti”.

Come funzionerà la raccolta dei rifiuti in Piazzola

Dal 25 ottobre, in tutte le giornate di mercato (venerdì e sabato, recuperi ed edizioni straordinarie), dalle 17 alle 20, tutti gli operatori della Piazzola dovranno recarsi a uno dei due 'compattatori' che si trovano in Piazza VIII Agosto (vicino all’ingresso del parcheggio interrato) e sulla rampa di accesso al Parco della Montagnola (lato via Irnerio) e buttare carta, cartone e plastica. Al momento del conferimento - riferisce in una nota il Comune - tutti gli operatori dovranno firmare il modulo in possesso del personale incaricato da Hera (riconoscibile dalla pettorina e da un numero identificativo). Gli operatori del mercato dovranno firmare il modulo anche se non hanno rifiuti da smaltire.

Gli operatori che non firmano, saranno multati automaticamente: le sanzioni scatteranno dopo le prime due settimane di prova, e quindi dall’8 novembre. La multa è di 50 euro, a cui segue una giornata di sospensione come previsto dal Regolamento dei mercati e delle fiere per chi non osserva le disposizioni in materia di raccolta dei rifiuti. Palazzo d'Accursio ricorda che "resta comunque valido l’obbligo di lasciare la propria postazione pulita, come previsto dallo stesso Regolamento".

Cosa si deve buttare nei due punti di raccolta

Nei grandi contenitori a disposizione degli operatori della Piazzola si potranno buttare cartoni e carta, carte a sostegno di abiti, carta velina, giornali, riviste, materiale illustrativo, scatole di cartoncino per scarpe, imballaggi in plastica, sacchetti per indumenti in ogni tipo di plastica trasparente e non marchiati, film plastici, appendiabiti e grucce, bottiglie di plastica, borsine in plastica o nylon, vaschette in plastica o polistirolo, cassette in plastica.

Agli ambulanti sarà data anche la possibilità di buttare rifiuti indifferenziati, per esempio gommapiuma, stracci, carta unta o sporca, raccolti in sacchi: per questi ci sarà un cassonetto dedicato alla raccolta indifferenziata.
I rifiuti organici, il vetro e le lattine possono essere conferiti - ricorda il Comune - nelle isole interrate di via Augusto Righi e via Alessandrini o in altri contenitori idonei.