Rifiuti in Piazzola (dal post di Facebook di Aitini)
Rifiuti in Piazzola (dal post di Facebook di Aitini)

Bologna, 7 ottobre 2019 - Il post della discordia, corredato di foto di piazza VIII Agosto invasa da cartoni e cartacce e quindi in un momento post piazzola, lo ha pubblicato meno di 24 ore fa sulla sua pagina ufficiale di Facebook. “Ieri sera – racconta l’assessore al Commercio del Comune, Alberto Aitini - sono passato in Piazza Otto Agosto alla fine della Piazzola. Per me è inaccettabile continuare a vedere tutti i rifiuti abbandonati per terra con Hera che ci mette ore a pulire tutto. Anche gli ambulanti devono impegnarsi a raccogliere i rifiuti che producono. Presto partiamo con un nuovo metodo, bisogna cambiare”. Un j’accuse che arriva dopo il braccio di ferro sull'annullamento di due giornate di mercato dovuto alla necessità di far spazio al Villaggio Coldiretti.

Immediata la grandinata di commenti (oltre 360). Molti concordano con Aitini, altri protestano e tra loro non mancano gli stessi operatori della piazzola a giudicare dalle risposta.
Tra chi concorda con Aitini c'è Paolo Cavalieri, capogruppo del Pd nel Consiglio del quartiere Santo Stefano: "Giusto prendere dei provvedimenti. Tra l'altro, lasciare il luogo di lavoro in quelle condizioni, non e' dignitoso per la categoria degli ambulanti". Un altro utente scrive: "Finalmente ve ne siete accorti, sono anni che la situazione e' indecente. Gli ambulanti, in un paese civile, devono lasciare pulito e portarsi via il rusco e non farlo pagare alla collettività, altrimenti bisogna tartassarli con contravvenzioni adeguate”

E dopo i pro, arriva la pronta replica di chi in Piazzola ci lavora. "Noi ambulanti – scrive - siamo obbligati a lasciare sulla piazza il pattume, decisione del Comune per chi non lo sa. Dopo due ore la Piazzola è pulita da Hera, pagata sempre da noi ambulanti, i cittadini non sborsano un euro per la pulizia. Prima di parlare e commentare magari informatevi". Un'altra utente parla di "fake news da smascherare", rimarcando che sono gli ambulanti a pagare il servizio e che "il Comune ha tolto i compattatori e obbligato a lasciare la spazzatura sul posteggio", recita il commento. "Sono un ambulante-  scrive un altro utente di Facebook- e sono anni che ci lamentiamo con il Comune e con le guardie municipali di vari problemi, compreso questo. Abbiamo risolto che ci hanno tolto i cassonetti e il compattatore e non si vede un vigile neanche a pagarlo".