L'agente di polizia che si sta occupando del bambino mentre la madre è in ospedale
L'agente di polizia che si sta occupando del bambino mentre la madre è in ospedale

Bologna, 27 ottobre 2021 - Tutto sarebbe nato da un eccesso di gelosia, che ieri alle 13 circa ha generato una violenta lite fra una coppia composta da un italiano di 41 anni e la sua compagna di 33. Il diverbio fra i due sarebbe partito in auto, all'altezza di viale Masini, dove un passante ha segnalato poi alla polizia di avere notato la donna che scendeva e risaliva più volte sull'auto dell'uomo con il viso tumefatto e un neonato in braccio, figlio dei due.

L'auto sarebbe poi partita, non prima che il passante riuscisse a comunicare la targa alle forze dell'ordine. Così gli agenti sono riusciti a risalire all'appartamento della coppia, in via Vittorio Veneto, dove al presentarsi della polizia alla porta, il 41enne ha inizialmente opposto resistenza, senza farli entrare. All'intervento successivo, gli agenti hanno trovato effettivamente all'interno dell'appartamento la donna con il volto tumefatto e forti dolori alla testa - dichiarerà in seguito di essere stata colpita al volto -. Gli agenti hanno quindi bloccato il 41enne e accompagnato la compagna all'ospedale, dove è stata predisposta una prognosi di 7 giorni, curandosi del neonato mentre la madre veniva medicata. Il pm Imperato ha perciò attivato un Codice Rosso e nei confronti del padre del neonato è scattata la denuncia per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, oltre ad essere allontanato dalla casa che condivideva con la compagna e il bambino.