La piena del Reno (foto Radogna)
La piena del Reno (foto Radogna)

Bologna, 12 marzo 2018 - Il passaggio della piena del Reno sta creando non pochi problemi nella Bassa, soprattutto a Castello d’Argile e Castel Maggiore. Le aree golenali si sono allagate e sono state evacuate undici persone.
L’acqua ha invaso prima gli scantinati delle abitazioni nelle golene, poi ha quasi raggiunto il tetto delle case. Non ci sono stati problemi per le persone, e neanche per gli animali domestici. I disagi potrebbero interessare altre zone della Bassa: Il ponte sul Reno rischia di essere chiuso, come era già successo in passato.

Dalle prime luci dell’alba fino a notte fonda, protezione civile e polizia municipale della Reno Galliera controlleranno da vicino le sponde del Reno. L’onda di piena verrà monitorata con grande attenzione soprattutto nelle zone tra Castel Maggiore e Malacappa ad Argelato, fino ad arrivare a Castello d’Argile. Si spera che con il passare delle ore l’allarme pian piano rientri. Per alleggerire l’intensità della piena il servizio regionale competente ha deciso di aprire il Cavo Napoleonico.

Frane, treni ancora fermi sulla Porrettana