Riparte dalla cultura, dal teatro, dal cinema e dalla letteratura l’edizione numero 16 di Politicamente Scorretto, il cartellone ideato da Carlo Lucarelli (nella foto) nel 2005 con l’idea di combattere le mafie e la corruzione con le sole armi della cultura, promuovendo i valori di giustizia, solidarietà e legalità. Sin dall’inizio svolto in...

Riparte dalla cultura, dal teatro, dal cinema e dalla letteratura l’edizione numero 16 di Politicamente Scorretto, il cartellone ideato da Carlo Lucarelli (nella foto) nel 2005 con l’idea di combattere le mafie e la corruzione con le sole armi della cultura, promuovendo i valori di giustizia, solidarietà e legalità. Sin dall’inizio svolto in collaborazione col Comune di Casalecchio, anche quest’anno, dall’11 al 24 giugno, questo cartellone si misura con il tema della cultura dell’impegno che mette insieme da un lato gli artisti e i personaggi del panorama culturale e dall’altro le istituzioni."La pandemia ha segnato negativamente il comparto culturale in Italia – spiegano gli organizzatori –. Vogliamo ridare voce a tutto il mondo culturale e confermare l’impegno da parte delle istituzioni verso questo settore". Il programma completo lo si trova sul sito e l’inizio è proprio uno spettacolo teatrale: ’The Black’s Tales Tour’ di e con Licia Lanera, una delle attrici e autrici più promettenti della scena italiana. Questo spettacolo, come anche gli altri tre, si svolgerà in uno spazio nuovo: l’arena estiva nel giardino della Casa Museo Nena. "Politicamente Scorretto per ripartire fa quello che sa fare meglio: la cultura dell’impegno, in grado di dare un segnale alla collettività che, sì, andiamo avanti, guardando sempre al nostro impegno civile, morale, solidale", chiarisce l’assessore alla cultura Simona Pinelli.

Gli altri spazi di espressione saranno la Casa della conoscenza e il Teatro comunale Laura Betti e le dirette streaming sul canale Youtube e la pagina Facebook della manifestazione. Ospiti d’eccezione di questa edizione saranno i noti rapper Willie Peyote e Murubutu, che incontreranno on line il pubblico il 14 giugno.

g. m.