NICODEMO MELE
Cronaca

Ponte sulla ferrovia, sei mesi di stop alle auto

Casalecchio divisa in due per il cantiere della Nuova Porrettana. Da lunedì divieto ai pedoni, poi dal 15 viabilità deviata sull’asse attrezzato

Ponte sulla ferrovia, sei mesi di stop alle auto

Ponte sulla ferrovia, sei mesi di stop alle auto

Casalecchio divisa in due. E per almeno sei mesi. È quanto avverrà dal 15 luglio prossimo, quando lo storico cavalcavia della ferrovia, che collega la rotonda Biagi alla Casa della Conoscenza, verrà chiuso completamente al traffico per procedere alla demolizione di un suo tratto di almeno 50 metri e, poi, alla sua successiva ricostruzione con un rialzo di 70 centimetri. Obiettivo: consentire alla galleria della Nuova Porrettana (già realizzata lungo la ferrovia e di fronte alla Casa della Salute) di passare sotto il nuovo cavalcavia e far confluire questa nuova arteria sugli svincoli dell’Asse Attrezzato, della Nuova Bazzanese, e della Tangenziale di Bologna. "In questi sei mesi di cantiere – ha insistito Matteo Ruggeri, neo sindaco di Casalecchio appena eletto e alla sua prima uscita pubblica - chiederemo agli automobilisti di servirsi sempre dell’Asse Attrezzato tutte le volte che, da Bologna come da Zola Predosa, dovessero passare da Casalecchio".

"Dall’8 luglio – ha specificato il sindaco Ruggeri – per esigenze di cantiere verrà chiuso il percorso ciclo-pedonale che corre lungo il ponte. Una settimana dopo, da lunedì 15 luglio e per circa 6 mesi, l’intero ponte verrà interdetto alla circolazione veicolare e pedonale. Per non interrompere il traffico ferroviario e per abbreviare i tempi di esecuzione, i lavori saranno effettuati anche di notte. Inoltre, il 9 luglio, nel corso della prima seduta della nuova Giunta comunale si valuteranno le risorse a disposizione per creare un fondo di ristori a sostegno delle attività commerciali che saranno danneggiate dai cantieri.

L’11 luglio ci sarà un’assemblea pubblica alla Casa della Conoscenza per raccontare alla cittadinanza le novità in fatto di viabilità e traffico con la chiusura del cavalcavia. Entro la fine di luglio apriremo un tavolo di confronto con le associazioni di categoria".

Ed ecco alcune novità in fatto di deviazioni stradali al traffico cittadino. "Per chi proviene da Bologna e non si deve fermare a Casalecchio – ha ricordato il sindaco – già in via Caravaggio alla Croce troverà i cartelli che lo invitano a prendere l’Asse attrezzato. Allo stesso modo, chi arriva da Zola sarà invitato a prendere via del Lavoro una volta arrivato alla Marullina. La rotonda Biagi sarà percorribile, ma solo verso Nord (l’Asse attrezzato) o Sud (Porretta). Interdetta a Est verso il centro di Casalecchio. Il percorso pedonale passerà dal parco Rodari e Casa della Salute per immettersi in Marconi e di lì in via Martiri della Libertà, e viceversa. Tper sta valutando come modificare le proprie tratte e fermate".