La preside del liceo Copernico di Bologna, Fernanda Vaccari (FotoSchicchi)
La preside del liceo Copernico di Bologna, Fernanda Vaccari (FotoSchicchi)

Bologna, 19 settembre 2021 - E' stata aggredita a scuola da una collaboratrice scolastica appena assunta e eno dipendente di un'azienda che ha in appalto le pulizie. La vittima è Fernanda Vaccari, preside del liceo Copernico di Bologna. A scatenare l'ira della donna, già seguita dai servizi sociali, è stata la richiesta da parte della dirigente di svolgere le normali mansioni e di firmare il foglio dei doveri relativi ai compiti assegnati ai collaboratori scolastici secondo quanto previsto dal protocollo Covid.

Una normale procedura amministrativa che però, evidentemente, non è stata accolta di buon grado dalla collaboratrice scolastica che, probabilmente anche per le condizioni psichiche in cui si trovata, ha fatto scattare l'aggressione nei confronti della preside che ha riportato una prognosi di otto giorni.

A darne notizia è stata l'Associazione nazionale dei dirigenti pubblici e alte professionalità della scuola (Anp). "Non ci sono parole - ha detto Teresa Pintori - per commentare un simile episodio, ma solo la condanna e la solidarietà alla collega Fernanda Vaccari con l'augurio per una completa e rapida guarigione".

La collaboratrice scolastica è stata sospesa dal servizio. Alla base del gesto non ci sono motivi legati al Green pass o ai vaccini, ma si sarebbe trattato di un gesto di escandescenza, dovuto, probabilmente, come già detto prima, anche alle condizioni psichiche della donna.