Meteo Bologna, arrivano i temporali e allerta gialla: le previsioni

Oltre 48 ore di maltempo: torna la pioggia nel cuore dell'estate e le temperature scendono. Pericolo frane e ruscellamenti nella regione

Temporali in arrivo a Bologna da venerdì 30 giugno

Temporali in arrivo a Bologna da venerdì 30 giugno

Bologna, 29 giugno 2023 – Su Bologna e provincia splende il sole, ma saranno le ultime ore di bel tempo. Da domani, venerdì 30 giugno, le precipitazioni torneranno a interessare il capoluogo e anche il resto del Bolognese. Arpae ha diramato in giornata un’allerta meteo di colore giallo per temporali valida dalla mezzanotte di domani su tutta la regione Emilia Romagna. 

Previsioni meteo: temporali in arrivo

A portare il maltempo sarà una perturbazione atlantica che tra la fine di giugno attraverserà il Nord d’Italia e scenderà anche verso il Centro. Il ciclone di inizio luglio, raro per questo periodo, causerà almeno 48 ore di maltempo. 

Domani, venerdì 30 giugno, il cielo sarà inizialmente nuvoloso o molto nuvoloso con piogge localmente a carattere di rovescio, più probabili lungo i rilievi. Dal pomeriggio piogge su Bologna e collina, mentre sui rilievi previsti forti temporali che si attenueranno nella notte. Le massime in sensibile diminuzione con valori compresi tra 22 e 26 gradi.

Le piogge, di carattere moderato, interesseranno tutta la provincia di Bologna anche nell’intera giornata di sabato 1 luglio, con la fine di questa ondata di maltempo solo in serata. 

Quando torna il bel tempo

Domenica 2 luglio la parziale risalita dell'alta pressione determinerà tempo in prevalenza soleggiato sulle pianure con addensamenti lungo i rilievi. Già lunedì e martedì, però, sono previsti fenomeni di instabilità piuttosto diffusi con miglioramento solo nella giornata di mercoledì. Per quanto riguarda le temperature, si avrà un calo termico legato ai fenomeni temporaleschi, i valori registrati dai termometri oscilleranno intorno alla norma o leggermente inferiori alla media stagionale. 

Allerta meteo gialla

Temporali forti più probabili su settore centro-occidentale con precipitazioni intense- si legge nel bollettino Arpae- che possono generare localizzati fenomeni franosi, di ruscellamento sui versanti e rapidi innalzamenti dei livelli idrometrici nei corsi d’acqua; inoltre non si escludono venti forti”.