Protezione delle abitazioni e sicurezza

La Questura di Bologna e Confabitare si uniscono per promuovere la sicurezza nelle abitazioni, offrendo consigli e materiali preventivi contro i furti. Una collaborazione che mira a proteggere i cittadini e promuovere la legalità.

Protezione delle abitazioni e sicurezza

Protezione delle abitazioni e sicurezza

Protezione delle abitazioni private e promozione della sicurezza tra i cittadini. L’accordo è stato siglato tra la Questura di Bologna e Confabitare (l’associazione dei proprietari immobiliari) con l’obiettivo di promuovere la legalità e fornire consigli utili per prevenire i tentativi di furti in appartamento. La collaborazione sancita dal questore di Bologna, Antonio Sbordone e dal presidente nazionale di Confabitare, Alberto Zanni.

In virtù di questo accordo, la Questura ha fornito a Confabitare materiale illustrativo mirato alla prevenzione dei furti in appartamento, che sarà distribuito dall’associazione ai propri iscritti e nei punti più frequentati della città, ampliando così la portata delle informazioni sulla sicurezza. Inoltre, personale qualificato della Polizia di Stato parteciperà ad incontri organizzati dall’associazione Confabitare con i propri iscritti per offrire ulteriori consigli e rispondere alle domande degli associati, creando un dialogo diretto e costruttivo tra i proprietari immobiliari e le forze dell’ordine.

La piaga dei furti in appartamento si fa particolarmente grave in estate quando le abitazioni sono meno controllate, in quanto i proprietari sono assenti perché in vacanza o semplicemente le finestre restano aperte a causa del caldo. E i malviventi non perdono occasione per entrare nelle abitazioni razziando tutto quello che trovano.

Confabitare si è sempre impegnata nella tutela della proprietà immobiliare e nella promozione della legalità, dunque, l’iniziativa di collaborare con la Polizia di Stato costituisce un ulteriore passo verso la riduzione dei furti nelle abitazioni.