La città di Bologna
La città di Bologna

Bologna, 19 settembre 2019 - Promossa in servizi, cultura e (sorpresa) sicurezza. Rimandata in traffico e parcheggi. E' la pagella di Bologna data dai suoi stessi cittadini: il settore Statistica della Città metropolitana ne ha
intervistati 3mila per ripetere l'indagine già condotta l'anno scorso.

Una sorta di fotografia dello stato di salute del capoluogo, della provincia e soprattutto di chi abita il nostro territorio. Il responso è tutto sommato positivo. Alla Città metropolitana viene dato un bel 7,3 di media e per l'80% degli intervistati il voto va da 7 a 10. Bologna capoluogo, invece, sconta qualche decimale in meno: voto medio 7,2 e percentuale che scende al 77%.

In generale, i problemi che affliggono di più i bolognesi sono la preoccupazione economica (57,5%), la poca fiducia nel futuro (40,6%), le emergenze sociali di clima e ambiente (20,8%), la politica (16,9%), la criminalità (16,7%) e la vivibilità urbana (11,6%). L'immigrazione, invece, è segnalata solo dal 3,3%, un dato più che dimezzato rispetto al 2018.

Scendendo nel concreto, però, emergono le magagne: traffico e parcheggi sono giudicati insufficienti rispettivamente dal 51 e 59,3% dei bolognesi, che 'rimandano a settembre' anche la manutenzione delle strade (il 36,3% la boccia) e la pulizia dei marciapiedi (sotto la sufficienza per il 35%). Quanto alla sicurezza, in città per il 75,9% degli intervistati il degrado è presente in poca quantità o non lo è proprio, una percentuale che sale al 93,2% nel resto della Città metropolitana.

E alla domanda se si sente sicuro a camminare per strada di notte, il 58% dei bolognesi dice di sì, il 27,9% "per niente o poco" e il 10,1% sceglie di non uscire da solo.