Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Tentata rapina Bologna oggi, derubato di 1.500 euro. L'ombra di una 'talpa' tra gli amici

L'inseguimento per le vie del centro: arrestato un ventenne bolognese. Il ragazzo era in fila con un gruppo di coetanei davanti a un negozio di orologi

featured image
Il giovane è stato raggiunto dagli agenti delle Volanti

Bologna, 3 maggio 2022 - Era partito dalla provincia di Ferrara: 1.450 euro in tasca e la voglia di coprarsi un orologio, di quelli che negli ultimi tempi vanno letteralmente a ruba. E' una tentata rapina quella avvenuta questa mattina in pieno centro ai danni di un gruppo di cinque ragazzi, ma le indagini sono ancora aperte. Questo perché, spiega il dirigente delle Volanti, Fabio Pichierri, "è praticamente certo che tra i cinque giovani ci sia una 'talpa' che ha indicato al rapinatore l'obiettivo da 'puntare', il 19enne proveniente dalla provincia di Ferrara che aveva con sé l'ingente somma".

Il gruppo di amici, quasi tutti di Bologna e provincia e maggiorenni (uno solo non ha ancora compiuto 18 anni), si stava recando, intorno alle 5 di questa mattina, al negozio 'Swatch' di via D'Azeglio, in pieno centro storico, per mettersi in fila per acquistare vari esemplari di un orologio in promozione. Giunti in piazza Maggiore, però, sono stati presi alle spalle da un altro giovane che indossava un passamontagna, che ha preso di mira il 'cassiere' del gruppo (gran parte dei 1.450 euro, infatti, doveva poi essere divisa tra i cinque amici in modo che ognuno potesse acquistare un orologio, visto che ogni cliente non poteva accaparrarsi più di un esemplare), sfilandogli il giubbotto e dandosi alla fuga. 

A quel punto, alcuni degli amici della vittima si sono lanciati all'inseguimento del rapinatore, risultato poi essere un 20enne bolognese, e lo hanno raggiunto sotto le Torri. Lì, il ragazzo li ha minacciati con una bottiglia e ha ripreso la fuga. Raggiunto nuovamente, il giovane si è azzuffato con gli amici della vittima ed è scappato un'altra volta, per poi essere preso dagli agenti delle Volanti, allertati nel frattempo tramite il 113, che lo hanno arrestato per tentata rapina impropria pluriaggravata in via Castel Tialto. Oltre ad arrestare il 20enne, i poliziotti hanno anche recuperato il giubbotto della vittima- contenente, oltre ai soldi, anche altri oggetti di valore, come un Iphone- che il rapinatore aveva gettato durante la fuga. La vicenda, però, non è ancora conclusa, in quanto adesso gli investigatori devono risalire alla 'talpa' che ha detto al 20enne chi era, all'interno del gruppo di amici, il ragazzo che aveva con sé il denaro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?