Isabella Conti e Matteo Renzi insieme a San Lazzaro la scorsa estate (Schicchi)
Isabella Conti e Matteo Renzi insieme a San Lazzaro la scorsa estate (Schicchi)

Bologna, 6 aprile 2021 - Isabella Conti candidata sindaca del centrosinistra a Bologna: la mossa a sorpresa sulle Comunali d’autunno arriva dagli schermi de ‘L’aria che tira’ di La7 e porta la firma – neanche a dirlo – di Matteo Renzi. "C’è a San Lazzaro una sindaca bravissima, competente – ha detto il leader di Italia Viva –. Vogliamo fare una cosa seria? Si chieda all’avvocato Conti di fare il sindaco a Bologna. L’ho detto a Letta oggi, bussiamo insieme alla porta della Conti e chiedemoglielo" . E lei non si tira indietro: "Ci sto pensando", ammette.

Che il nome del primo cittadino di San Lazzaro potesse essere speso da Italia Viva era nell’aria da giorni, soprattutto perché il centrosinistra, e il Pd in particolare, si trova alle prese con una questione femminile di non poco conto: per ora, tra nomi già sicuri della nomination e papabili in corsa, il centrosinistra per ora schiera solo candidati uomini in tutte le grandi città al voto. Una situazione, dopo il blitz con cui Letta ha favorito l’elezione di due capigruppo donne a Camera e Senato, che anche Renzi ha evidenziato: "Penso che Letta voglia fare una battaglia vera, non credo possa candidare a Torino, Milano, Roma, Napoli, Siena, Bologna solo uomini. Lo troverei contraddittorio".

L'incontro tra Letta e Renzi - Renzi: "Mia moglie Agnese positiva nonostante il vaccino. Ma vaccinarsi serve"

Resta il fatto che il percorso del Pd locale, con il Nazareno ben consapevole della situazione sotto le Due Torri, è già molto avanti e le primarie tra i due assessori uscenti della giunta Merola, ossia Matteo Lepore e Alberto Aitini, sembrano ormai lo scenario più probabile. Sempre che Renzi, dopo aver favorito il cambio di governo, non sia in grado di ribaltare davvero il tavolo anche a Bologna.

Isabella Conti: "In tanti chiedono il mio impegno"

"Ho promesso che ci avrei pensato", dice Isabella Conti. "Il segretario di Italia Viva è l'ultimo, in ordine di tempo, ad auspicare il mio impegno per Bologna - dice - da settimane me lo stanno chiedendo in molti e a tutti ho sempre risposto che non ero della partita".

Negli ultimi giorni, però, "con crescente insistenza sono stata contattata da rappresentanti della società civile, volontariato, associazionismo e da esponenti politici di centrosinistra, preoccupati che lo schema messo in campo fino ad ora possa consegnare Bologna alla destra".

Non solo. "Alcuni esponenti del Pd - aggiunge Conti - con cui, per quanto mi riguarda, permane un legame culturale e affettivo autentico, mi rammentano le parole del segretario Letta, che stimo sinceramente, sull'impegno delle donne.  Sono in questa fase: mi serve un po' di tempo per capire come posso essere davvero utile a Bologna".

Conti, ex Pd passata a Italia Viva, nel 2019 è stata confermata con oltre l'80% dei voti per il secondo mandato nel comune di San Lazzaro,