Riapre la piscina comunale. Gestione all’Asd Olimpia

L’associazione si è aggiudicata il bando per l’impianto di Porretta Terme. In preparazione grandi eventi per il 60° anniversario della vasca da 50 metri.

Riapre la piscina comunale. Gestione all’Asd Olimpia

Riapre la piscina comunale. Gestione all’Asd Olimpia

L’associazione sportiva dilettantistica Olimpia gestirà la piscina comunale di Porretta Terme per i prossimi sei anni, con la possibilità di rinnovo del contratto per i successivi sei. L’Asd Olimpia, che dal 2016 conduce l’impianto posto accanto al Rio Maggiore, si è aggiudicata la gestione a chiusura di una procedura pubblica scaduta il 13 maggio scorso. Il capitolato di appalto prevedeva la scelta della proposta con il punteggio maggiore: 40 punti erano assegnati alla parte economica e i restanti 60 agli aspetti gestionali.

A guidare la squadra dell’Asd Olimpia, che nei giorni scorsi ha riaperto i battenti dell’impianto per la stagione estiva, sarà Michele Migliorini che racconta: "Gestiamo con soddisfazione la piscina e il bar dal 2016, un periodo lungo che ha compreso gli anni duri della pandemia, in cui gli ingressi erano limitati a 150 persone. Siamo soddisfatti di essere stati ritenuti dal Comune i più idonei alla gestione anche per il futuro. Ce la metteremo tutta, come abbiamo sempre fatto. Da quando siamo qui, la clientela è aumentata: ai giovani si sono aggiunte persone di età un po’ maggiore".

A dare manforte a Migliorini nell’impegnativa conduzione degli impianti, che comprendono anche bar e palestra interna, ci saranno la moglie Margherita, i giovanissimi figli Fiammetta ed Ettore, Angelo De Lucca, Luigi Predieri e Marco Cini, colonne dell’estate acquatica locale. Come ogni anno sono tante le iniziative in cantiere: feste, aperture serali, il nuoto libero e l’atteso torneo di Ungherese, tradizionale gioco porrettano in cui due squadre si fronteggiano ai lati opposti della vasca. Fra le novità di questa stagione ci saranno anche alcuni eventi collegati al 60° anniversario della costruzione della piscina, una delle prime ’50 metri’ della provincia. I 60 anni della vasca olimpionica saranno festeggiati in pompa magna nel 2025, quando sarà lanciato Piscinarte, un progetto di recupero delle zone più vetuste della struttura.

Fabio Marchioni