E' successo in via Saragozza (foto d'archivio)
E' successo in via Saragozza (foto d'archivio)

Bologna, 24 dicembre 2020 – Attimi di terrore questa mattina attorno alle 7 in via Saragozza, fuori porta. Cinque persone, tra cui una donna, si sono picchiate a sangue nel bel mezzo della via. In particolare, due uomini, entrambi marocchini di 32 e 28 anni, si sono malmenati ferendosi reciprocamente. Uno dei due brandiva una bottiglia rotta, poi ritrovata sul posto dalla polizia. 

Alla vista della rissa e spaventati per il sangue che copriva i volti dei due contendenti e che aveva macchiato pure la pavimentazione sotto al portico, due negozianti della zona sono intervenuti a separarli e hanno allertato la polizia. Gli altri tre personaggi coinvolti nella lite nel frattempo si dileguavano. Una volta sul posto, gli agenti hanno bloccato i due ragazzi marocchini, entrambi pregiudicati e irregolari sul territorio italiano.  Entrambi riportavano diverse ferite, e per questo motivo sono stati trasportati in ospedale. In particolare, il ventottenne aveva una ferita al lobo di un orecchio, per cui ha ricevuto 25 giorni di prognosi; l'altro invece era ferito al volto e aveva una mano fratturata, lesioni ritenute guaribili in 31 giorni  dai sanitari.  

Una volta medicati in ospedale, i due sono stati arrestati con le accuse di rissa, lesioni aggravate e resistenza. La direttissima sarà questo sabato, 26 dicembre.