Quotidiano Nazionale logo
19 apr 2022

Sala Borsa, PalaDozza e poi Casalecchio

La Virtus ha già abbandonato il PalaDozza e prima di giocare al ‘Pala Azzarita’ – il quale, datato 1956, fu sostanzialmente il progetto pilota che portò poi, quattro anni più tardi, alla realizzazione del PalaEur a Roma, per i Giochi Olimpici del 1960 – giocava in Sala Borsa assieme alle principali società di basket della città: insieme con la Virtus c’erano il Gira, Moto Morini e, prima ancora l’Oare. La Virtus ha anche alternato, più di recente, la sua presenza al PalaDozza con la ‘gita’ all’Arena oggi Unipol di Casalecchio di Reno

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?