Roberta Fantinato, dirigente scolastica del Belluzzi-Fioravanti (FotoSchicchi)
Roberta Fantinato, dirigente scolastica del Belluzzi-Fioravanti (FotoSchicchi)

Bologna, 12 maggio 2018 - School Maker Day, giunto alla sua terza edizione, ha messo in mostra, questo weekend alla Fondazione Golinelli, le giovani menti del futuro. Sono stati, infatti, presentati ed esposti più di trenta progetti all'insegna dell'innovazione digitale a un evento in due giornate, ospitato all'Opificio Golinelli e creato con la collaborazione di Città Metropolitana di Bologna e dell'IIS Belluzzi Fioravanti.

"Il progetto, giunto al terzo anno, è un ampio laboratorio di occupabilità di cui il Belluzzi Fioravanti è capofila grazie, tra i partner, sopratutto alla Fondazione Golinelli che ha concesso, per dieci anni, oltre duecenti metri quadrati di spazio a nove istituti della città di Bologna", queste le parole, soddisfatte, con cui Roberta Fantinato, dirigente scolastica dell'IIS Belluzzi Fioravanti, ha descritto la manifestazione e la partnership preziosa con l'Opificio.

"Quest'anno sono state scelte 36 scuole di tutte quelle che avevano partecipato e di cui potete vedere esposti i lavori - prosegue la Fantinato - abbiamo scelto i progetti che meglio uniscono l'artigianato al digitale, l'intelligenza 'delle mani' ".

L'edizione 2018 si è presentata rinnovata e raddoppiata, inoltre, in quanto lo School Maker day si è concentrato in due giornate. "Venerdì vi sono stati vari workshop per docenti e tre hackathon rivolti agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado - conclude la Fantinato - mentre oggi i progetti sono stati esposti e visibili anche al pubblico".

VIDEOSCHEDE Tutti i progetti dei ragazzi