Scomparsa a Pianoro, la ragazza di 14 anni ha telefonato ai genitori e poi è tornata a casa

L’adolescente, fuggita lo scorso 22 giugno, è rientrata volontariamente intercettata dalla Polfer: era su un treno diretto a Venezia

Scomparsa a Pianoro, la 14enne ha richiamato i genitori ed è ritornata a casa: era su un treno diretto a Venezia (foto d'archivio)

Scomparsa a Pianoro, la 14enne ha richiamato i genitori ed è ritornata a casa: era su un treno diretto a Venezia (foto d'archivio)

Bologna, 2 luglio 2024 – Dopo dieci giorni, la giovane è tornata a casa. La 14enne di Pianoro, scappata lo scorso 22 giugno non dando più notizie di sè e lasciando i genitori nella disperazione più totale, ieri sera è infatti rientrata volontariamente a Bologna, in treno. Una volta in città, è stata intercettata da personale della Polfer e riaccompagnata dai suoi genitori.

La ragazzina, in mattinata, aveva telefonato ai famigliari, sembra per rassicurarli, pare mentre era a bordo di un treno diretto a Venezia. Subito è partita la segnalazione alla Polfer e sono scattate le ricerche.

La telefonata era arrivata mentre i genitori della 14enne si trovavano in Questura a Rimini, dove la ragazza era stata vista l’ultima volta. Dove testimoni l’avevano vista prendere il Metromare. L’immagine della ragazza era stata diramata anche nei bagni del litorale della Riviera, meta preferita dei giovanissimi, e i genitori avevano appena fatto un appello in tv quando hanno ricevuto la chiamata, con numero privato.

Secondo una delle segnalazioni della scorsa settimana, la 14enne era a Bellaria-Igea Marina segnalata da una donna in un bar, sabato 29 giugno sarebbe stata vista su un autobus della linea 4 di Start Romagna che collega la stazione di Rimini al centro di Bellaria. In questa occasione indossava una maglietta a righe bianche e nere e aveva un paio di occhiali da ciclista.

La 14enne è uscita dalla sua abitazione sabato 22 giugno senza telefono né documenti. Le prime segnalazioni la davano a Bologna, prima nella zona universitaria, poi nei pressi di via Carracci, vicino alla stazione. Dopo di che le tracce si sono spostate sulla Riviera romagnola. Qui sarebbe stata infatti notata a bordo di un bus che dalla stazione di Rimini porta a Bellaria, e proprio a Bellaria una persona ha rivelato di averla vista nei pressi di un bar, insieme ad alcuni ragazzi.

Durante la telefonata con i genitori, la giovane avrebbe riferito loro di essere insieme con un ragazzo, forse maggiorenne, di esserne innamorata e di volere stare con lui, ma senza rivelare chi fosse.