FEDERICA ORLANDI
Cronaca

Sicurezza, le misure del Comune: "Telecamere installate con i privati. E più agenti di polizia locale"

Il capo di Gabinetto Matilde Madrid: "Con il comitato Comicolli collaborazione per la videosorveglianza"

Sicurezza, le misure del Comune: "Telecamere installate con i privati. E più agenti di polizia locale"

Sicurezza, le misure del Comune: "Telecamere installate con i privati. E più agenti di polizia locale"

Più telecamere in città, anche con la collaborazione dei cittadini, e più agenti di polizia locale. Sono alcuni ’assi nella manica’ che il Comune mette in campo per la sicurezza. Lo racconta il capo di Gabinetto e delegata al Progetto sicurezza integrata Matilde Madrid.

Cosa ha in serbo il Comune su questo fronte?

"Come ha anticipato il questore (intervistato ieri dal Carlino, ndr) gli eventi culturali e sportivi per restituire ai cittadini spazi della città e potenziare il servizio a piedi degli agenti negli orari più frequentati è la strada giusta. La nostra polizia locale sta potenziando la presenza in zone come il mercato di via Albani e presto riprenderemo i controlli nelle cantine e nei garage delle corti Acer in Bolognina, per scongiurare che vengano usati come magazzini di stupefacente. E abbiamo rafforzato i passaggi in Montagnola, specie vicino alle scuole Betti".

Le risorse ci sono?

"È in corso un’interlocuzione con i sindacati della polizia locale, che chiedono tra l’altro nuove assunzioni per far fronte alle difficoltà d’organico. Nei prossimi tavoli condivideremo con loro una proposta, fermo restando che nel 2024 abbiamo già assunto 20 persone, a fronte di 10 previste. Vogliamo implementare l’organico con numeri importanti, oltre a investire sulle dotazioni di lavoro e sul benessere del personale".

Le telecamere?

"Nei prossimo due anni saranno oltre 800 sul territorio comunale. Anche grazie ai privati. Nell’area dei comparti di nuova edificazione alla Trilogia Navile - parco di Villa Angeletti, per esempio, stiamo lavorando a un accordo col Consorzio perché sostenga i costi d’installazione".

Un’idea simile era stata presentata dai residenti dei Colli del comitato Comicolli: com’è andata?

"Avanti. Con i nostri tecnici, abbiamo fatto un sopralluogo col comitato quasi casa per casa. Una decina è in posizioni ’strategiche’: qui vorremmo installare la videosorveglianza. Si tratta però di impianti particolari, estremamente tecnologici: è stato un lavoro complesso da organizzare e solo una settimana fa abbiamo avuto l’ok dal Ministero degli Interni per un protocollo ad hoc. La formula di collaborazione è al vaglio, siamo nella fase di scambio ufficiale di proposte con Comicolli e dopo l’apposito iter sigleremo il patto di collaborazione".

Per quanto riguarda l’area di piazza XX Settembre-Galleria 2 agosto?

"Dopo il nostro intervento perché lo stabile dell’ex Inps di via Gramsci fosse reso inaccessibile intervento che era stato molto richiesto, lo spaccio in realtà si è spostato. Anche dentro Galleria 2 agosto. Facciamo il possibile per intervenire. C’è anche un servizio di vigilanza privata: a tal proposito, all’auspicio del questore di una maggiore sinergia con questa realtà rispondo che siamo a disposizione per agevolarla, al netto delle differenze di prerogative tra polizia e vigilanti".