NICOLETTA TEMPERA
Cronaca

Lotta allo spaccio a Bologna: sorpresi con Shaboo e cocaina

Gli arresti del commissariato Santa Viola e della Squadra mobile: gli episodi alla Croce di Casalecchio e in via Serlio

I poliziotti del Santa Viola con la droga sequestrata: fermati tre pusher in poche ore a Bologna

I poliziotti del Santa Viola con la droga sequestrata: fermati tre pusher in poche ore a Bologna

Bologna, 4 luglio 2024 – Ancora arresti per spaccio, con la polizia che, l’altro giorno, ha fermato tre pusher in poche ore. Il primo a finire in manette, arrestato dai poliziotti del commissariato Santa Viola, è stato un filippino di 56 anni.

Gli agenti, a seguito di alcune segnalazioni, avevano deciso di effettuare un servizio di appostamento in via Caravaggio alla Croce di Casalecchio. Nel corso dell’attività, l’attenzione degli agenti è stata attirata da una finestra posta al piano terra, da dove, grazie ad un sistema di paratie costruite artigianalmente, il pusher, che non era visto dall’acquirente, passava la sostanza

Dopo aver assistito ad uno scambio, i poliziotti sono entrati in azione, perquisendo l'appartamento sede dei traffici, con l’ausilio del cane antidroga Jago. Grazie al fiuto del poliziotto a quattro zampe sono stati trovati 22,21 grammi di Shaboo, 93,64 grammi di hashish e 650 euro, oltre a una vasta gamma di prodotti per il confezionamento e lo smercio della sostanza.

All'interno dell'abitazione c’era il pregiudicato cinquantaseienne, che è stato arrestato e, dopo la convalida, messo ai domiciliari.

Nella stessa giornata, ma nel pomeriggio, gli operatori della IV sezione della Squadra mobile, durante un servizio di osservazione nei pressi del parcheggio del supermercato Lidl di via Serlio, hanno invece notato una Golf, con due ragazzi stranieri a bordo, che stavano facendo salire all’interno della macchina un altro passeggero per poi farlo scendere poco dopo.

In considerazione della zona, nota perché frequentata da diversi soggetti dediti allo spaccio, e alla luce del modus operandi di alcuni pusher che sono soliti far salire a bordo della propria auto i clienti, cedere la sostanza e poi farli scendere, gli agenti hanno deciso di seguire la Golf.

La macchina (risultata, a seguito di controlli, intestata a una società di noleggio auto) poco più avanti, è stata vista poi accostarsi a un ragazzo italiano, che consegnava ai due occupanti della Golf del denaro, ricevendo in cambio una dose. Il cliente è stato subito fermato e trovato in possesso della droga acquistata. A quel punto i poliziotti hanno fermato la Golf, che nel frattempo era  arrivata al distributore Esso di via Persicetana, sottoponendo l’auto e i due a bordo a perquisizione.

I due, entrambi albanesi, di 23 e 28 anni, il più giovane già gravato da precedenti per rapina, sono quindi stati trovati in possesso di 1280 euro in banconote di piccolo taglio e di 62 palline di cocaina, per un totale di 41,06 grammi, e sono finiti in manette per spaccio. All’esito della direttissima per i due albanesi è scattato il divieto di dimora in Emilia-Romagna.