I Carabinieri in azione in via Boldrini, nei pressi della Stazione Centrale
I Carabinieri in azione in via Boldrini, nei pressi della Stazione Centrale

Bologna, 19 giugno 2019 - Via Boldrini si riconferma piazza di spaccio e martedì i carabinieri della stazione di Bologna hanno eseguito un arresto e una denuncia. Il primo a finire nei guai è stato un ragazzino minorenne, notato mentre si aggirava in strada in cerca di qualcuno. E' stato visto fermarsi a parlare con un altro ragazzo, da cui ha ricevuto qualcosa: il sedicenne aveva pagato 3 grammi di marijuana. Intorno alle 19.20, i due sono stati fermati e i carabinieri hanno arrestato il pusher per spaccio in flagranza a minore. Si tratta di un 27enne, già noto alle forze dell'ordine, irregolare e senza fissa dimora.

Non passa molto tempo e poche ore dopo i carabinieri intervengono nuovamente in via Boldrini per un episodio di spaccio. Questa volta a essere coinvolto un uomo di 45 anni, regolarmente in Italia, senza fissa dimora con precedenti di polizia, che stava consegnando 9 grammi di marijuana a un 21enne iracheno. Per evitare il controllo, quest'ultimo ha spintonato i militari ed è stato denunciato per resistenza. Il pusher, invece, vista la quantità e le circostanze, è stato denunciato ed è a piede libero.

In totale, addosso ai due spacciatori, sono stati trovati 140 euro in contanti.