di Giulia Bergami Nata da quattro giovani professionisti, Startup Pack ha l’obiettivo di fornire consigli utili a chi sta muovendo i primi passi in ambito imprenditoriale e cerca di rispondere a una delle domande più comuni: a cosa dare priorità nello sviluppo di un progetto imprenditoriale? Si tratta di uno dei quesiti più frequenti, a cui lo startupper – ovvero chi decide di avviare una startup – spesso non trova risposta. Startup Pack nasce con l’obiettivo di affiancare questi giovani imprenditori per riuscire a impiegare al meglio il proprio tempo e le risorse disponibili, spesso scarse. Il...

di Giulia Bergami

Nata da quattro giovani professionisti, Startup Pack ha l’obiettivo di fornire consigli utili a chi sta muovendo i primi passi in ambito imprenditoriale e cerca di rispondere a una delle domande più comuni: a cosa dare priorità nello sviluppo di un progetto imprenditoriale? Si tratta di uno dei quesiti più frequenti, a cui lo startupper – ovvero chi decide di avviare una startup – spesso non trova risposta.

Startup Pack nasce con l’obiettivo di affiancare questi giovani imprenditori per riuscire a impiegare al meglio il proprio tempo e le risorse disponibili, spesso scarse. Il tutto con sessioni di consulenza gratuite della durata di circa un’ora.

Startup Pack, infatti, si può definire una vera e propria community di professionisti che ambisce a formare aspiranti imprenditori attraverso sessioni gratuite di mentoring e vuole evitare che gli startupper commettano errori tipici di chi fa impresa per la prima volta.

A idearla è Giacomo Gentili, giovane professionista della Unit Startup di Almacube, l’incubatore certificato dell’Università di Bologna e Confindustria Emilia. I primi coach coinvolti nel progetto sono legati dalla passione per l’imprenditorialità: Mariangela Pretelli, Senior Account Manager di Cubbit; Matteo De Lorenzo, tra i 50 talenti Under 30 selezionati da D20 Leader; e Pietro Maria Picogna, imprenditore digitale, già presidente di JEBO.

Nelle prossime settimane, inoltre, saranno integrati nuovi coach per ampliare l’offerta del servizio.

"Negli ultimi anni ho ricevuto consigli inestimabili da alcuni tra i migliori imprenditori, investitori e innovatori del panorama italiano", racconta Gentili. "Per questo motivo ho deciso di fondare Startup Pack: l’idea è di trasmettere quanto appreso a chi si affaccia per la prima volta a questo mondo".

Pietro Maria Picogna, Coach e Communication & PR Manager di Startup Pack, aggiunge: "Il processo che abbiamo creato è molto semplice e a portata di click per chiunque. Per ricevere un’ora di mentoring gratuita dai coach di Startup Pack è sufficiente collegarsi al sito e prenotare una sessione controllando le disponibilità nel calendario".

"Stiamo testando le sessioni, gli aspiranti startupper si stanno rivelando entusiasti, lasciandoci feedback e spunti molto positivi per il proseguimento del progetto". Mariangela Pretelli rimarca i valori del progetto: "Offrire un contatto, un consiglio o semplicemente un confronto, ognuno può contribuire a suo modo: questo è esattamente lo spirito di Startup Pack e ciò che lo ha reso ai miei occhi un progetto estremamente affascinante".

Le fa coda Matteo De Lorenzo: "Quando Giacomo mi ha parlato di Startup Pack ho subito aderito: essere coinvolto in un’iniziativa che parte dal basso e che permette di dare indietro qualcosa senza chiedere nulla in cambio mi rende davvero felice".

"Bologna è stato il nostro comune denominatore – conclude Picogna –. È la città che ci ha permesso di conoscerci e di sviluppare il progetto, grazie alle molte opportunità che offre in ambito innovativo".