Storia delle Crocerossine nella Grande Guerra. Il libro di Gradenigo a palazzo Marescotti

Tre sorelle coraggiose, tre destini diversi, tre storie di coraggio: scopri le loro avventure nella Grande Guerra attraverso documenti inediti e foto del tempo. Oggi alle 18.30 al Comitato Cri di Bologna.

Storia delle Crocerossine nella Grande Guerra. Il libro di Gradenigo a palazzo Marescotti

Storia delle Crocerossine nella Grande Guerra. Il libro di Gradenigo a palazzo Marescotti

Tre sorelle coraggiose, tre destini diversi, tre storie di coraggio. A palazzo Marescotti, sede del Comitato della Croce Rossa (via del Cane 9), oggi alle 18.30, viene presentato il libro Le crocerossine Astuto - In prima linea nella Grande Guerra (edizioni Gaspari) di Alessandro Gradenigo. Dialogheranno con l’autore, Marco Migliorini, presidente del Comitato Cri di Bologna, Mirtide Gavelli del Museo del Risorgimento e Paolo Gaspari. Il libro offre l’opportunità di vivere, attraverso documenti inediti e foto del tempo, le storie di Mercedes, Dolores e Adriana Astuto, figlie dell’ammiraglio Giuseppe Astuto di nobile famiglia di Noto, trasferitosi poi da Napoli a Roma. Le ragazze passarono dagli agi della società romana della Belle Époque agli orrori della Grande Guerra. Tutte e tre vennero inviate, e siamo nel 1916, negli stessi treni ospedali, ambulanze chirurgiche e ospedaletti a ridosso delle prime linee sull’Altipiano di Asiago, aVicenza, a Schio, sul Carso e a Roncade vicino a Treviso. L’autore si è avvalso di appunti veloci scritti su un notes e fogli strappati o mancanti integrati dal diario della sorella Mercedes, per creare una trama ricca di fatti interessanti

Nicoletta Barberini Mengoli