Musica e storia si uniscono per creare un simposio perfetto. Nasce, infatti, a Castenaso, il progetto ’Muv in musica, musica in museo’. Per tutto il mese di luglio, da domani, il museo villanoviano aprirà le porte ai visitatori anche alla sera. Ogni venerdì ci saranno appuntamenti di vario genere,...

Musica e storia si uniscono per creare un simposio perfetto. Nasce, infatti, a Castenaso, il progetto ’Muv in musica, musica in museo’. Per tutto il mese di luglio, da domani, il museo villanoviano aprirà le porte ai visitatori anche alla sera. Ogni venerdì ci saranno appuntamenti di vario genere, laboratori, visite guidate e concerti, che animeranno il Muv dalle 21 alle 23.30. Si parte domani con un doppio appuntamento, alle 18 e alle 21: un laboratorio per bambini dedicato agli antichi strumenti musicali e al tintinnabulo etrusco, un piccolo e rudimentale campanello di bronzo. La programmazione prosegue, nell’arco di luglio, con una visita guidata musicata da un’arpa, un’altra musicata dal binomio clarinetto e contrabbasso e, infine, venerdì 31, con un laboratorio per bambini sugli antichi strumenti musicali dell’Oriente come il sistro.

"Abbiamo voluto aprire in una fascia oraria insolita, ovvero quella serale, e, al tempo stesso, creare un ciclo di appuntamenti a tema musicale - dichiara Lauriana Sapienza, assessore comunale alla Cultura - alcuni appuntamenti sono dedicati ai più piccoli, altri agli adulti. Abbiamo voluto ideare una rassegna che fosse il più variegata possibile".

Le sue parole vengono, poi, sottolineate anche da Rita Rimondini, direttrice del museo: "Con quest’apertura prolungata nel mese di luglio ed estesa anche alla serata del venerdì abbiamo voluto dare una forte idea di ripresa post Coronavirus e un senso di continuità ai laboratori del Summer Camp di Villanova".

z.p.