Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

Strade, allarme buche dopo il maltempo

Decine di vetture con gli pneumatici forati o squarciati per le pessime condizioni dell’asfalto. Tecnici della Città metropolitana in azione

zoe pederzini
Cronaca
Scatta l’allarme buche sulle strade, tante le segnalazioni dei cittadini
Scatta l’allarme buche sulle strade, tante le segnalazioni dei cittadini
Scatta l’allarme buche sulle strade, tante le segnalazioni dei cittadini

di Zoe Pederzini

Conta dei danni dopo il maltempo. La pioggia è scesa incessantemente su Bologna e la provincia per tutta la nottata di giovedì e nella giornata di venerdì fin verso le 16. Le precipitazioni copiose hanno creato molti problemi alla circolazione e svariati allagamenti sulle strade, soprattutto nell’area metropolitana. Il torrente Idice ha raggiunto, in particolare alle 11 di venerdì, livelli che non si vedevano da tempo. Questo ha destato svariate preoccupazioni soprattutto a Castel de’ Britti, a San Lazzaro, a Mercatale, frazione di Ozzano, e a Fiesso di Castenaso. In particolare sulla via Idice – che da San Lazzaro porta a Monterenzio passando per Ozzano – le piogge hanno invaso la strada causando svariati pericolosi fenomeni di acquaplaning e allagando alcuni sottopassi in zona, come quello di via Russo a San Lazzaro, dove la circolazione, per tutto il venerdì, è proceduta a senso unico alternato. A Fiesso di Castenaso, invece, l’Idice aveva raggiunto un livello tale che, in concomitanza con il ponte del parco ciclopedonale, gli argini erano quasi del tutto sommersi dall’acqua torbida e terrosa. I problemi più gravi, tra Castenaso e San Lazzaro, però, si sono verificati nella serata di venerdì, per quello che la pioggia ha causato e lasciato. Sulla via Montanara, infatti, la carreggiata, come sempre quando piove, era quasi impercorribile: piena di crateri in mezzo alla strada ricolmi d’acqua e ben poco visibili.

Sarà compito della Città Metropolitana occuparsi del ripristino delle buche. Stessa sorte è toccata alla Sp86, meglio nota come LungoSavena che lambisce i territori di Castenaso, in zona Frullo, e Granarolo. La strada era stata in parte chiusa, nel pomeriggio di venerdì su ordine proprio della Città Metropolitana, ed era stato istituito il senso unico alternato per sistemare alcuni crateri che, anche qui, si erano creati sulla carreggiata. Nonostante questo, però, la nottata è stata difficile in zona. I cittadini, sui social di Granarolo, hanno segnalato verso le 22, che proprio in quel tratto di strada c’erano svariate automobili, circa sei o sette, in panne. A queste vetture, infatti, si sarebbero forate o stracciate le gomme proprio a causa di alcune buche scavate dalla pioggia e dagli smottamenti. Sul posto, in serata, sempre venerdì, sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di San Lazzaro, che hanno provveduto ad evidenziare le buche con lo spray catarifrangente. Alcuni problemi simili si erano verificati, infine, anche sulla Trasversale di Pianura, tra Budrio e Medicina. La strada è stata chiusa varie ore, fin verso le 20, per l’alto livello dei torrenti Quaderna e Gaiana.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?