2 agosto 1980, strage alla stazione di Bologna (Ansa)
2 agosto 1980, strage alla stazione di Bologna (Ansa)

Bologna, 13 gennaio 2021 - È morto l'ex generale del Sisde Quintino Spella, 91 anni, imputato per depistaggio nel nuovo processo sulla Strage del 2 agosto 1980.

Nell'ultima udienza, proprio a causa delle condizioni di salute, il suo difensore aveva chiesto il legittimo impedimento e lo stralcio della posizione.
Spella era stato coinvolto nel processo come funzionario a cui il magistrato Giovanni Tamburino (che ha testimoniato davanti alla Corte d'Assise di Bologna nell'ambito del processo all'ex Nar Gilberto Cavallini), disse di essersi rivolto dopo aver raccolto, nel luglio del 1980, le dichiarazioni dell'estremista di destra Luigi Vettore Presilio.

Quest'ultimo gli disse che, di lì a poco, sarebbe stato realizzato un attentato con una bomba "di cui avrebbero parlato i giornali di tutto il mondo". Spella, sentito sul punto, ha negato di aver incontrato nel luglio e agosto 1980 il magistrato di sorveglianza Tamburino.