DAVIDE MINGHETTI
Cronaca

Tassista denuncia i colleghi senza Pos e pubblica quanto guadagna sui social: sospeso

Dovrà stare fermo per una settimana Roberto Mantovani, conosciuto anche come ‘Red Sox’ a Bologna. Le prime lamentele nei suoi confronti oltre un mese fa poi la decisione della sanzione

Bologna, 13 dicembre 2023 – Pubblicava i suoi guadagni giornalieri e denunciava i colleghi anti-Pos. Il tassista bolognese Roberto Mantovani, conosciuto anche come ‘Red Sox’, è stato sospeso per sette giorni da Cotabo

La sanzione è stata decisa questa mattina, dopo che Mantovani era stato ascoltato il 2 novembre in seguito a delle segnalazioni da parte dei colleghi. L’accusa, secondo quanto ricostruito dal Corriere di Bologna, era di aver leso l’onorabilità della cooperativa. L'ultimo momento di frizione nei giorni scorsi, quando l’uomo è stato escluso dal corso di aggiornamento per i tassisti volontari che hanno un defibrillatore a bordo, poiché molti si sono rifiutati di svolgerlo in sua compagnia. 

Il tassista bolognese Roberto Mantovani è stato sospeso per sette giorni: pubblicava i suoi guadagni suoi social e denunciava i colleghi che non accettavano carte di credito
Il tassista bolognese Roberto Mantovani è stato sospeso per sette giorni: pubblicava i suoi guadagni suoi social e denunciava i colleghi che non accettavano carte di credito

Momenti di attrito, però, che vanno avanti da molto, come testimoniato anche dallo stesso tassista sui social. “Sinceramente sono più meravigliato e dispiaciuto per questa vicenda – le parole di Mantovani dopo la notizia della sospensione –  di quando ho subito l’attacco intimidatorio in stile mafioso del taglio delle gomme (che ricordo è stato attuato da due tassisti bolognesi, che la base becera delle chat dei tassisti continua a proteggere)”. Mantovani aveva ricevuto anche lettere di minacce, che non lo avevano però dissuaso dal continuare a svolgere le sue attività.