"Test in presenza per garantire qualità"

L'Università di Bologna organizzerà il Test Online CISIA (TOLC) solo in presenza per l'accesso ai corsi a numero programmato, per garantire qualità ed equità nella selezione. La scelta è stata motivata dalla convinzione che i TOLC online non garantiscano pienamente tali criteri.

Le prove di ammissione e i TOLC: Docenti e personale di Ateneo spiegheranno come si accede ai corsi Unibo, che prevedono specifiche modalità d’iscrizione (ogni corso ha un bando che bisogna leggere e seguire con attenzione). Molti corsi a numero programmato a livello locale adottano il Test Online CISIA (TOLC) come titolo necessario per partecipare alle selezioni.

LA NOVITÀ

Per le selezioni dell’anno accademico 2024/25, l’Università di Bologna organizza TOLC solo in

presenza presso tutte le proprie sedi (Bologna, Cesena, Forlì, Ravenna, Rimini). Una scelta fatta dall’Ateneo per garantire la qualità e l’equità della selezione. Oltre alle sedi dell’Ateneo, si possono svolgere il TOLC in qualsiasi sede universitaria, anche diversa da quella in cui ci si svuole immatricolare, ma sempre in presenza.

IL RETTORE

Le parole del rettore Giovanni Molari: "La scelta che abbiamo fatto è stata infatti di accettare solo i TOLC in presenza per l’accesso ai corsi a numero programmato. Questo perché la nostra convinzione, evidenziata dai dati, è che i TOLC@casa, introdotti eccezionalmente durante la pandemia, ma conservati anche successivamente e tuttora accettati da molti Atenei, non garantiscano pienamente né la qualità né l’equità della selezione".

"Ringrazio il CISIA per aver accolto la nostra reiterata sollecitazione a fornire una doppia graduatoria – continua il rettore Molari –, che ci permette finalmente di distinguere fra TOLC svolti a distanza o in presenza, e dunque di effettuare una scelta pienamente rispettosa del merito e dell’equità di trattamento".