Quotidiano Nazionale logo
27 apr 2022

Torna ‘Time in Jazz’ a casa di Paolo Fresu

Un ponte indissolubile da Bologna alla Sardegna, sotto la spinta del jazz. Si rinnova la collaborazione per la 35esima edizione di Time in Jazz, festival internazionale ideato e diretto da Paolo Fresu (foto) nel suo paese natale, Berchidda, e negli altri centri del nord dell’isola, quest’anno sotto il segno del tema Rainbow, che rimanda alla speranza di pace. Non solo, perché grazie a un accordo tra il festival e la Home Movies, nasce la volontà di dare vita alla digitalizzazione dell’archivio video e di realizzare un documentario. Dal 7 al 16 agosto arriva così una kermesse capace di portare la musica, e tanto altro, dal mattino a notte fonda in luoghi e scenari sempre diversi. Tanti i nomi in cartellone: la cantante maliana Oumou Sangaré, il sassofonista Archie Shepp, il trombettista Mathias Eick e l’israeliano Avishai Cohen con il gruppo Big Vicious, e tanti altri. Tosca sarà protagonista di uno degli eventi più attesi: il concerto in omaggio a Fabrizio De André nella dimora del cantautore genovese a L’Agnata, nei pressi di Tempio Pausania (martedì 9 agosto alle 18).

E ancora: presentazioni di libri, laboratori per bambini, mostre, e la consueta rassegna di film e documentari. Impegnati in prima linea Franco Grillini, attivista e presidente onorario di Arcigay, Oderso Rubini, i registi Gianfranco Cabiddu, Michele Mellara e Alessandro Rossi. Ricco il menu anche per Time After Time, la sezione dopoconcerto del festival, e per la rassegna FestivalBar, mentre è "indispensabile il ruolo degli enti e degli sponsor che sostengono il festival", sottolineano gli organizzatori. Info: prevendite prossimamente al via su Vivaticket; tel: 320 3874963; info@timeinjazz.it; timeinjazz.it.

Francesco Moroni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?