Torre Garisenda a rischio crollo: il summit a Roma e relazione finale

All’incontro fra il ministro Sangiuliano e il sindaco Lepore: si parlerà di Unesco. Con le conclusioni del comitato tecnico inizierà la messa in sicurezza

Bologna, 13 novembre 2023 – Si apre una settimana decisiva per la Garisenda. Domani infatti si terrà al ministero della Cultura il summit fra il titolare del dicastero, Gennaro Sangiuliano, il sindaco Matteo Lepore, il viceministro Galeazzo Bignami e la sottosegretaria Lucia Borgonzoni, mentre mercoledì dovrebbe arrivare l’attesissima relazione finale del Comitato tecnico scientifico sulla salute della grande malata.

Torre Garisenda di Bologna: si apre la settimana decisiva (foto Schicchi)
Torre Garisenda di Bologna: si apre la settimana decisiva (foto Schicchi)

A Roma si parlerà della possibile candidatura della Garisenda a patrimonio dell’umanità Unesco, poi naturalmente si farà anche il punto sulla messa in sicurezza della terrore.

Sangiuliano sabato ha espresso le sue perplessità sui ritardi del comitato tecnico: "Prima il ritardo nell’assumere coscienza del problema, poi la mancanza delle conclusioni del comitato tecnico sullo stato della Torre, mi rendono a dir poco perplesso".

Poi il ministro ha spiegato che è ora di mettere da parte le polemiche per il bene di Bologna e della Garisenda: "Il ministero della Cultura si è messo a disposizione della città di Bologna perché riconosciamo alla Garisenda un alto valore culturale. Non voglio far polemiche, ma lavorare fattivamente, certo".

Intanto il sindaco Lepore, il primo a lanciare l’idea di candidare la Torre all’Unesco, ha sollecitato ripetutamente il comitato per avere la relazione finale. I tecnici si riuniranno mercoledì, dopo la fumata nera di venerdì scorso, e finalmente dovrebbero trovare l’accordo sul report e consegnarlo così a Lepore. Poi si procederà ai lavori di messa in sicurezza: la torre verrà protetta da una gabbia, che sarà montata in sei mesi, poi si effettuerà il restauro che durerà anni. Nel frattempo, dopo la chiusura al traffico dell’area, sarà ripensata la viabilità.

Il podcast: Garisenda, cosa sta succedendo