Tram, protesta a Bologna (FotoSchicchi)
Tram, protesta a Bologna (FotoSchicchi)

Bologna, 22 maggio 2019 - Si sono piazzati all'incrocio tra l'arteria principale, via Matteotti, e la traversa di via Albani. "Perché qui due anni fa parlavamo di filobus, e ora vogliono propinarci il tram: così vogliono ancora spaccare in due la città e la Bolognina". A parlare è Simona Bentivogli, storica portavoce di Progetto Bolognina, che con una cinquantina di persone ha bloccato il traffico con un pacifico andirivieni sulle strisce pedonali.

Decine gli autobus che si sono incolonnati tra le 13 e le 13.20, con studenti e lavoratori infuriati. "Siamo anche noi contro l'inquinamento, ma dobbiamo andare a casa", inveiscono alcuni. "Informatevi allora" rispondono dalla colonna di protesta, dalla quale si stacca la portavoce Bentivogli.

image

"Abbiamo già toccato con mano i problemi dei lavori per il Civis e per la stazione dell'alta velocità. Non ci fidiamo di quel che dice il Comune - incalza la titolare dell'ottica di via Matteotti -,  il tram è un mezzo vecchio e non è certo il primo passo da fare per combattere l'inquinamento. La vera alternativa sono gli autobus elettrici. Inoltre i lavori per realizzarlo devasteranno la città".

LEGGI ANCHE Tram, i cantieri strada per strada - Come sarà la linea rossa, ipotesi via Indipendenza pedonale

false