Quotidiano Nazionale logo
3 mar 2022

Tre appartamenti per le vittime di violenza

Disponibili a breve: si pagherà un canone ridotto e potranno essere occupati per un massimo di 36 mesi

Da sinistra: Loretta Michelini, Alessandro Alberani e Giovanna Casciola
Da sinistra: Loretta Michelini, Alessandro Alberani e Giovanna Casciola
Da sinistra: Loretta Michelini, Alessandro Alberani e Giovanna Casciola

Alloggi alle donne che sono state vittime di violenze saranno messi a disposizione da Acer e MondoDonna. La sperimentazione è stata annunciata ieri, a pochi giorni dall’8 marzo, dal presidente di Acer, Alessandro Alberani, e dalla presidentessa dell’associazione MondoDonna Onlus Loretta Michelini e dalla sua dirigente dell’area differenze genere Giovanna Casciola. A disposizione delle donne interessate dal progetto saranno messi tre appartamenti di diverso tipo, fuori dal sistema Erp (non si toglie, dunque, nulla a chi è nelle graduatorie). Con l’introduzione del reddito di libertà, si darà l’opportunità alle donne che sono state vittime di abusi domestici negli ultimi anni di riacquistare la loro indipendenza sociale ed economica dopo la loro esperienza traumatica. Questa battaglia non può che essere facilitata dall’aggiunta di una casa momentanea dove donne con o senza figli potranno alloggiare in totale tranquillità e sicurezza. "Le donne che escono da percorsi di violenza hanno bisogno di tempo e risorse per riallacciare i fili sociali ed economici che la violenza ha interrotto – spiega Michelini –. Molte donne sono costrette a lasciare la propria abitazione ed essere messe in protezione nelle case rifugio, abbandonando, per problemi legati alla sicurezza loro e dei loro figli, le relazioni lavorative e non. Questo accordo può fare la differenza tra farcela e non farcela, tra ricominciare a vivere oppure no". Il progetto che i due enti hanno deciso di intraprendere è altamente sperimentale e unico nel suo genere, tanto che non si esclude che esso possa servire da modello di riferimento per iniziative simili in un futuro prossimo, anche a livello nazionale. Gli alloggi che Acer si impegna a destinare, non appena ne avrà la disponibilità, saranno a canone ridotto e potranno essere occupati per circa tre anni, mentre MondoDonna fornirà alle vittime percorsi di riabilitazione. Tra i progetti che Alberani vorrebbe realizzare ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?