Bologna, tre persone trovate morte in casa. Polizia in via Dall'Arca (Schicchi)
Bologna, tre persone trovate morte in casa. Polizia in via Dall'Arca (Schicchi)

Bologna, 13 marzo 2019 – Un cadavere in avanzato stato di decomposizione è stato trovato in un appartamento di via Saffi, a Bologna. L'uomo, un 76enne originario di Ancona, era morto da diversi giorni. Sono stati polizia e vigili del fuoco ad entrare in casa dopo una segnalazione dell'amministratore di condominio, a sua volta avvertito da alcuni vicini che sentivano un cattivo odore provenire da lì. Il cadavere era sul divano davanti al televisore. Probabilmente è stato un malore a causare il decesso. Il fratello, che abita nelle Marche, è stato avvisato dagli agenti. Avrebbe detto di averlo sentito l'ultima volta alla fine di febbraio.

Sempre ieri, la polizia è intervenuta anche in zona Saragozza per il decesso di una donna di 55 anni, morta nella sua casa di via Zoccoli. A ucciderla, dai primi accertamenti, sarebbe stata un'improvvisa emorragia che le ha fatto perdere molto sangue. A fare la scoperta è stato il fratello, che non riusciva a contattarla e ha trovato il corpo sul pavimento dopo essere entrato con le seconde chiavi. L'appartamento era in ordine e chiuso dall'interno. Viste le circostanze, sulla donna potrebbe essere disposta un'autopsia.

Ieri sera un quarantenne era stato trovato morto in un appartamento al piano terra di via Nicolò Dall’Arca, dove abitava. A scoprire il corpo e chiamare il 118 erano stati i coinquilini. Il sospetto, in questi casi, è che si tratti di un’overdose, visto che l’uomo aveva in tasca una siringa.