Quotidiano Nazionale logo
17 feb 2021

"Un lockdown adesso sarebbe sbagliato"

Il dottor Fausto Francia invita a osservare i dati dei prossimi dieci giorni: "La situazione ora è stabile. Tenere d’occhio le varianti"

nicoletta tempera
Cronaca

di Nicoletta Tempera Un invito alla pazienza, prima di decisioni drastiche. Il lockdown nazionale, per il dottor Fausto Francia, già direttore Sanità dell’Ausl bolognese e capo delle Sanità pubbliche italiane, può ancora attendere. "Siamo tornati in zona gialla da quindici giorni – spiega – dovremmo attendere almeno la fine della prossima settimana e vedere se l’andamento del virus, a seguito di questo alleggerimento delle misure, resta stabile o peggiora. Poi si potranno valutare, in caso, chiusure più stringenti". Dottor Francia, ma la situazione, dati alla mano, è tanto drammatica da richiedere un nuovo lockdown? "Una premessa è d’obbligo: Walter Ricciardi (consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza, ndr) è un medico preparatissimo. Se parla della necessità di un nuovo lockdown è perché ha dati in mano. Detto questo, da più di venti giorni la situazione è stabile sui 15mila contagi al giorno; gli ospedali e le terapie intensive sono occupati per meno del 30 per cento... Certo, stando sotto i 10mila casi potremmo occuparci anche del tracciamento, ma la situazione appare stabile". Quindi, per il momento, è un no? "Un lockdown adesso sarebbe tecnicamente sbagliato. Io prima di prendere decisioni così impattanti aspetterei di avere il quadro dei prossimi dieci giorni: se i dati restano quelli di oggi, si può pensare, al limite, di fare delle zone rosse dove vengono evidenziati focolai legati a varianti. Se invece i casi si impennano, arrivando ai 30mila contagi al giorno, allora un lockdown di tre settimane sarà inevitabile. Dopo tutto, in molti altri Paesi europei già è in atto il lockdown da tempo". Con il senno di poi, la scelta di dividere il territorio in zone cromatiche è stata giusta? O sarebbe stata meglio subito una drastica chiusura, magari limitata nel tempo? "Da un punto di vista strettamente tecnico il lockdown sarebbe stato migliore. Ma ci sono tanti fattori ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?