’Un rifugio tutto per sè’, mostra itinerante sulle donne emarginate e vittime di violenza

’Un rifugio tutto per sè’, mostra itinerante sulle donne emarginate e vittime di violenza

’Un rifugio tutto per sè’, mostra itinerante sulle donne emarginate e vittime di violenza

In occasione dell’8 marzo, giornata internazionale dei diritti della donna, MondoDonna onlus organizza una mostra itinerante dedicata agli ultimi, anzi alle ultime: le donne in stato di grave emarginazione e vittime di violenza! Si intitola ’Un rifugio tutto per sé’ il progetto fotografico di Marika Puicher (foto) sarà inaugurato questa mattina alle 12 a Castel di Casio, presso la sede dell’Associazione culturale ’Gomma Bricomata’ in via Berzantina 12 C, dove sarà visitabile fino al 4 marzo. Poi la mostra si sposterà nella sede comunale di Marzabotto, in piazza XX Settembre 1, dove sarà inaugurata l’8 marzo alle 10.30 e vi resterà fino all’11 marzo.

"Il progetto è un racconto e un’indagine allo stesso tempo. E’ la voglia di conoscere attraverso lo sguardo, di capire senza filtri, di raccontare senza retorica" - scrivono le organizzatrici. La mostra poi toccherà altri comuni dell’area della Città metropolitana.

A promuovere l’evento è MondoDonna onlus in collaborazione con le amministrazioni che hanno aderito al progetto tra i quali i comuni di Castel di Casio e Marzabotto.