Università e scuole superiori Calcio a sette e Beach volley ecco il torneo degli studenti

Lunedì 27 marzo riparte la Bologna School & University League, con 635 partecipanti. Ferrari (Banca di Bologna): "Borse di studio per chi si distingue per condotta e fair play".

Università e scuole superiori  Calcio a sette e Beach volley  ecco  il torneo degli studenti

Università e scuole superiori Calcio a sette e Beach volley ecco il torneo degli studenti

È il torneo sportivo più entusiasmante per universitari e studenti degli istituti superiori cittadini. Da lunedì 27 marzo riparte la Bologna School & University League, l’unica competizione che riunisce Calcio a 7 e Beach Volley, a cui quest’anno partecipano ben 635 studenti. Nato nel 2017 come torneo di fine anno tra licei, dal 2022 si è esteso fino a coinvolgere tutti gli ambiti universitari dell’Alma Mater, in collaborazione con il Cus Bologna.

Bologna School & University League è aperta a tutti gli studenti degli istituti superiori e degli ambiti universitari di Bologna: i partecipanti (565 per il calcio e 70 per il Beach Volley) provengono da 21 istituti di Bologna, Casalecchio, San Lazzaro, Castel Maggiore, Budrio, Sasso Marconi e San Giovanni in Persiceto, e da 11 ambiti dell’Unibo.

Sarà l’impianto del Cus ad ospitare le sfide di Calcio a 7, mentre quelle del Beach Volley si terranno alla Savena Beach Arena di San Lazzaro. Il torneo è organizzato in sinergia con importanti realtà come Isokinetic (main partner), Banca Di Bologna, Avis Provinciale Bologna, GVS, Fanti e Coop Alleanza 3.0.

"Siamo accanto alla Bologna School League fin dall’inizio – afferma Alberto Ferrari, direttore generale Banca di Bologna – perché come banca di riferimento della città sosteniamo numerosi progetti dedicati allo sport e alla formazione dei giovani. Vogliamo condividere con i ragazzi valori importanti come il gioco di squadra, la sana competizione e il merito. E contribuiremo con borse di studio per chi si distinguerà in campo per condotta e fair play".

Davide Fazzini è direttore del centro Isokinetic, che accompagna la BSL dal 2020: "Teniamo molto a questa competizione, che ci permette di parlare ai giovani e spiegare loro cosa significa la parola prevenzione. Mettendoli sulla giusta strada possono approcciarsi allo sport nel modo più corretto, evitando infortuni".

"Nella pratica sportiva – dice il presidente della Zona Soci di Bologna Ovest, Michele Calzini –, la promozione e la realizzazione tangibile dei valori di inclusione sono il cardine per la costruzione del benessere collettivo. Essere vicini alle giovani generazioni significa avvicinarle ai valori cooperativi che portano ad agire insieme per un obiettivo comune ed essere parte integrante della comunità".

Giovanni Poggi