Quotidiano Nazionale logo
1 giu 2021

Vaccini Fiera Bologna: hub chiuso. L’Ausl: "Stop previsto". Gli utenti: "Mai avvisati"

Giornata di rabbia e disagi. Oggi però ci sarà il primo ’open day’: dalle 8 alle 19 ci si potrà presentare per farsi somministrare la dose

francesco zuppiroli
Cronaca

Bologna, 2 giugno 2021 - Da tutto chiuso a ‘open day’. Il cambio d’abito dell’hub vaccinale in Fiera (video) è questione di 24 ore. E l’obiettivo è davvero ambizioso, quello previsto per oggi dalle 8 alle 19, quando nella data simbolica della Festa della Repubblica l’hub fieristico ospiterà il primo ‘open day’ per i vaccini anti-Covid in Emilia Romagna (qui le altre date).

Open day vaccini a Bologna: le regole

Si tratta di un appuntamento in cui saranno a disposizione 1.200 dosi complessive, tutte Johnson&Johnson, rivolto ai cittadini over 18 residenti nel territorio di competenza dell’Ausl di Bologna purché non siano già provvisti di una prenotazione per i prossimi giorni. Sono quindi compresi anche gli over 40 che si sono già candidati sul sito della Regione, ma non hanno ancora ricevuto una data per la somministrazione. Per ottenere il preparato anti-Covid sarà sufficiente portare con sé la propria tessera sanitaria.

Gli altri open day in Emilia Romagna: le date - Coronavirus 1 giugno in Emilia Romagna: dati e contagi - Vaccino Emilia Romagna: quando le prenotazioni aperte a tutti

​Hub vaccinale chiuso

Un cambio di passo rispetto a quanto si è verificato ieri, quando l’hub vaccinale in Fiera è rimasto invece chiuso a seguito di "una giornata di stop programmato. Mentre è stata regolare l’attività degli altri 9 hub aziendali, tra cui l’Unipol Arena", come spiega l’Ausl. Inizialmente, l’Azienda aveva ipotizzato la sospensione della vaccinazione in Fiera anche per la Festa della Repubblica, prima di lanciare l’open day. Il giorno di chiusura che ha però creato non pochi disagi per le decine di persone provviste di prenotazione per l’1 giugno, che durante la mattina si sono presentate all’ingresso dell’hub, trovando con sorpresa le porte chiuse. "Avevo un appuntamento confermato per ricevere la prima dose oggi (ieri per chi legge, ndr) alle 10 – spiega sulla soglia della Fiera, Alessandro Botticelli –. Non mi è arrivata nessuna comunicazione che mi avvertisse dell’impossibilità di vaccinarsi. E a quanto vedo non sono il solo", conclude Botticelli, riferendosi ad una decina di persone che contemporaneamente si sono trovate ad attendere invano.

Sorpresa e scontento anche per Gianna Zammarini, che spiega: "Sono qui per fare il richiamo. In un primo momento, essendo stata vaccinata con Pfizer, ho pensato di non aver capito bene io un possibile slittamento della data del richiamo dai 20 ai 35 giorni, ma ho appena chiamato il punto Cup dove mi hanno confermato che avrei dovuto essere vaccinata oggi, senza alcuna modifica dell’appuntamento. Al telefono mi hanno comunicato che questa chiusura sia dovuta alla mancanza di vaccini".

Ipotesi tuttavia smentita durante la giornata da Ausl, nei fatti con il lancio dell’open day odierno in cui saranno impiegate in tutto 1.200 dosi, e anche nelle parole del direttore generale Paolo Bordon, che già nei giorni scorsi aveva confermato "una fornitura regolare che non ci preoccupa".

La versione dell'Ausl

Dalle verifiche compiute dall’Azienda, il disguido sarebbe da ricondurre al fatto che "la data di richiamo inizialmente prenotata 21 o 28 giorni prima è stata successivamente modificata sulla base delle indicazioni regionali, che dallo scorso 10 maggio prevedono un intervallo, fra prima e seconda dose di vaccino ’vettoriale mRna’, tipo Pfizer, di 35 giorni. La nuova tempistica era già stata comunicata direttamente in sede vaccinale al momento della prima dose", questa la versione di Ausl, secondo cui dunque era tutto programmato.

La versione degli utenti

Una versione che però viene respinta dagli utenti: "Ho saputo della chiusura oggi (ieri, ndr) da un responsabile della Fiera quando ero già arrivato sul posto, non di certo con una comunicazione dell’Azienda – replica infatti Matteo Vittorio Trapani –. Ci ha parlato di una chiusura programmata di due giorni, ma a me e alle altre persone che sono venute comunque non è stata comunicata alcuna variazione".

Covid, le altre notizie

Ristoranti, dietrofront: massimo 4 a tavola anche in zona bianca. Caos regole

Vaccini: over 12 in Veneto da giovedì 3 parte la campagna

Covid Veneto, bollettino 1 giugno: 106 casi, calano i ricoveri

Green pass europeo: come ottenerlo, regole e differenze con quello italiano

Prenotazione vaccino Covid: come fare online regione per regione. Quali documenti servono

Covid, ecco quanto durano gli anticorpi: differenze minime tra i vaccini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?