Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Ventenne denuncia, via all’inchiesta

1 Novembre

Una ventenne sudamericana, stanca di quella vita, ha raccontato alla polizia cosa da tempo accadeva negli appartamenti in Bolognina, di cui uno di proprietà della famiglia imolese. Parte l’inchiesta

2 Dal 2018

I fatti accertati risalgono almeno al 2018: la famiglia obbligava le giovani venezuelane, attirate con l’offerta di un lavoro in Italia, a prostituirsi in due appartamenti che i ’protettori’ tenevano sotto costante controllo anche tramite telecamere nelle stanze

3 Organizzazione

La madre di 50 anni contattava le ragazze; lei, marito e figli gestivano poi chiamate e appuntamenti, anche decine al giorno, perché molte giovani non sapevano neppure l’italiano

4 Denaro

La polizia ha sequestrato un appartamento in Bolognina e l’abitazione della famiglia, che è stata trovata in possesso anche di diverse migliaia di euro in contanti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?