La Polizia stradale in via Casoni
La Polizia stradale in via Casoni
Bologna, 18 ottobre 2021 - La Squadra mobile ascolterà oggi, tre giorni dopo l’incubo, la studentessa ventenne stuprata in via Casoni, la notte tra venerdì e sabato. La ragazza era stata ritrovata in stato confusionale e semi nuda nella strada che incrocia via Stalingrado poco dopo le 3 del mattino. Non era riuscita a dire nulla di...

Bologna, 18 ottobre 2021 - La Squadra mobile ascolterà oggi, tre giorni dopo l’incubo, la studentessa ventenne stuprata in via Casoni, la notte tra venerdì e sabato. La ragazza era stata ritrovata in stato confusionale e semi nuda nella strada che incrocia via Stalingrado poco dopo le 3 del mattino. Non era riuscita a dire nulla di quanto le fosse accaduto ai poliziotti della Stradale, intervenuti per primi a darle soccorso.

Stupro Bologna, violentata fuori dal locale. Caccia al bruto - Ragazza di 20 anni trovata sotto choc in strada di notte

Ora, raggiunta in città dai genitori, dopo aver avuto il tempo di riprendersi, almeno nel corpo, la polizia spera che la ragazza riesca a ricordare qualcosa di quella terribile notte. Anche un dettaglio, prima che scendesse il buio, capace di indicare una via per questa indagine dolorosa e complessa.

Molto la Squadra mobile si aspetta dall’analisi dei video della sorveglianza del Garden 9, il locale dove la studentessa stava trascorrendo la serata assieme a dei compagni di corso. Che, intorno alle 2, l’hanno però persa di vista. Su quell’ora di vuoto si concentrano adesso le indagini. Una mole importante di immagini, che dovranno essere vagliate minuto dopo minuto, potrebbero dare un volto all’uomo con cui la ragazza si è allontanata dalla discoteca.

Oppure riprendere chi, quando lei era già fuori dal locale, l’ha avvicinata. Un altro esito molto atteso è quello delle analisi del sangue della ventenne, che dovranno chiarire se avesse assunto sostanze e di che tipo. Un’ipotesi che la polizia ritiene verosimile, è che qualcuno possa averle somministrato qualcosa nel cocktail, visto lo stato confusionale in cui la studentessa è stata ritrovata.