NICOLETTA TEMPERA
Cronaca

Violenza sessuale a Bologna: finge un malore e fa arrestare l’ex violento

Nei guai un gambiano di trent’anni: aveva chiuso la donna in casa, costringendola a un rapporto. Ma lei è riuscita a chiedere aiuto a una farmacista

WEB Città di Castello, nelle scuole arrivano 100 sentinelle contro la violenza sulle donne

WEB Città di Castello, nelle scuole arrivano 100 sentinelle contro la violenza sulle donne

Bologna, 28 giugno 2023 – La farmacista si è subito accorta che qualcosa non andava quando ha visto la ragazza, una trentenne, in evidente stato di agitazione, entrare accompagnata da un uomo, facendole con la mano il segno dell’help.

La professionista quindi, con una scusa, ha portato la giovane sul retro e si è fatta raccontare cosa stesse accadendo, per poi chiamare immediatamente la polizia che ha arrestato l’uomo, un gambiano di trent’anni, per violenza sessuale e sequestro di persona. Stando a quanto poi ricostruito dagli agenti, la giovane lunedì era andata dai carabinieri a sporgere denuncia nei confronti dell’ex fidanzato, il trentenne gambiano, che non accettava la fine della loro relazione e non voleva andarsene di casa.

Il rapporto tra i due era iniziato sei anni fa, ma già dal 2021 gli atteggiamenti di lui erano diventati pressanti e molesti, tanto che la giovane a capodanno scorso aveva deciso di troncare la relazione concedendogli però sei mesi di tempo per trovarsi un’altra situazione abitativa. Una circostanza che non è avvenuta, anzi. Lui in questi mesi dalla violenza psicologica è passato a percosse nel corso delle frequenti liti con l’ex fidanzata. Proprio martedì, nel corso di una discussione, lei gli ha ribadito di andarsene e lo ha anche informato di averlo denunciato. Il trentenne ha fatto finta di nulla, fino alla sera, quando ha chiuso la ragazza in casa e ha abusato di lei, costringendola ad avere un rapporto sessuale. Le ha tolto il cellulare e le ha detto che sarebbe potuta uscire solo con lui, per andare dai carabinieri a ritirare la denuncia. A quel punto lei ha capito di dover fingersi d’accordo.

Ma ieri mattina, appena fuori di casa, di fronte alla farmacia, ha finto un malore, chiedendo all’ex compagno di poter andare dentro. Dove a quel punto ha chiesto aiuto alla farmacista, utilizzando il convenzionale gesto. La polizia ricostruiti i fatti ha arrestato l’uomo, adesso alla Dozza in attesa di convalida.