Operai al lavoro sulla voragine nei pressi della stazione ferroviaria di Zola Chiesa
Operai al lavoro sulla voragine nei pressi della stazione ferroviaria di Zola Chiesa

Zola Predosa (Bologna), 15 novembre 2019 - Voragine sotto i binari. Treni bloccati, incidente sfiorato. È successo ieri mattina a cinquanta metri dalla stazione di Zola Predosa lungo la tratta ferroviaria Bologna-Vignola. Forse per una perdita della condotta fognaria che passa proprio in quel punto, la massicciata che regge traversine e binari è sprofondata per due metri e lungo un tratto di circa tre. Un vuoto di dimensione relativamente ridotta che per la solidarietà del blocco-binari ha retto senza cedimenti nonostante il passaggio di diversi convogli.

Ad accorgersi della situazione di pericolo e segnalare il fatto è stato, poco dopo le nove del mattino, un operaio di Hera impegnato con la sua squadra in operazioni di controllo della condotta fognaria nel centro abitato di Zola Chiesa. «Siamo arrivati qua e abbiano notato che lì sotto si era creato il vuoto e le traversine stavano sospese nel nulla», hanno spiegato gli operai. In corrispondenza della voragine e perpendicolare alla ferrovia scorre sotto terra una condotta importante della fognatura comunale. Con ogni probabilità è stata proprio la perdita di questo grosso tubo di cemento, con le forti precipitazioni dei giorni scorsi, a generare la fuoriuscita di liquami che hanno eroso in profondità gli inerti di terra e ghiaia che costituiscono la massicciata. Le verifiche di Hera e Fer, proprietaria dell’infrastruttura, sono in corso. Già ieri mattina Fer, in una nota, nel dare comunicazione dell’interruzione della circolazione, riferiva di «...problemi accidentali probabilmente correlati alla rottura di una fognatura». I treni del mattino, almeno otto convogli nelle due direzioni, erano regolarmente transitati sul tratto senza che ci fossero allerte. Solo alle 11 è arrivato lo stop, con pesanti disagi per i passeggeri.

Un convoglio proveniente da Bologna è stato bloccato alla stazione di Zola Chiesa, a una quarantina di metri dal cedimento. I venti passeggeri che stavano sul treno sono stati trasbordati sull’autobus della linea 94 gestita da Tper, che ha allestito un servizio di convogli sostitutivi nelle tre tratte: Bologna-Casalecchio, Casalecchio-Via Lunga e Via Lunga-Vignola. Sul posto anche la Polizia locale Reno Lavino.