Bologna, 15 novembre 2019 - Da stamattina Xm24 ha occupato la ex caserma Sani, in via Ferrarese 199 a Bologna (video), da molti anni in disuso. Gli attivisti, annunciando di essere al lavoro, parlano di diverse persone arrivate per sostenere l'azione. E invitano tutta la città alla "apertura di questo nuovo spazio autogestito. Accorrete a supportare la storia infinita che rilanciamo". 

Proprio oggi scadeva il periodo di trattativa col Comune per una nuova sede dopo lo sgombero in via Fioravanti della scorsa estate. 

Sugli striscioni la scritta 'Xm24 nello spazio', in sottofondo la colonna sonora del film 2001 Odissea nello spazio e gli attivisti con addosso maschere da scimmie. Si è svolta così la conferenza stampa organizzata da Xm24 davanti all'ingresso della ex caserma Sani.

false

Nei giorni dello sgombero, lo scorso agosto, "l'Amministrazione aveva firmato un foglio in cui si impegnava a trovare uno spazio a partire da quattro proposte e non oltre il 15 novembre, quel giorno è arrivato" hanno spiegato gli attivisti, ricordando che in particolare l'assessore Matteo Lepore in quel foglio aveva riconosciuto "l'importanza della progettualità politica, sociale e culturale dello spazio pubblico Xm24". 

Secondo il centro sociale, in questi mesi l'Amministrazione non avrebbe fornito giustificazioni per spiegare perché nessuno dei quattro spazi proposti potesse essere assegnato. "Noi stiamo rispettando quell'impegno e questo è uno dei quattro spazi".

L'ex caserma Sani è un'area di oltre 150mila metri quadrati, fra spazi verdi e costruzioni, di proprietà del Demanio e in disuso da decenni. "A parte alcuni edifici messi male, è in buone condizionI - hanno detto ancora gli attivisti, spiegando di avere già iniziato a mettere in sicurezza una parte della ex caserma-. Non lanciamo messaggi all'Amministrazione o all'assessore Lepore, lo diamo alla città, rispettando l'impegno che avevano preso".