La sede dell'Xm24 in via Fioravanti
La sede dell'Xm24 in via Fioravanti

Bologna, 30 aprile 2019 - Nuova sede o sgombero. Non ci sono più vie di mezzo per l’Xm24, il Comune lo dice chiaro e tondo. O gli attivisti lasciano lo spazio di via Fioravanti 24 e accettano la sede alternativa assegnata via bando, o si passerà alle maniere forti. L’ultimatum è arrivato dall’assessore alla Sicurezza Alberto Aitini, sollecitato dalle opposizioni (ma anche da qualche esponente dem) ieri durante il question time di Palazzo d’Accursio: «Lo spazio verrà liberato, non ci saranno ripensamenti o ritardi sugli alloggi sociali che sono previsti nell’area. La decisione è già stata presa». 

Una notizia che, dopo anni di tira e molla, lamentele e proteste, potrebbe finalmente fare tirare un sospiro di sollievo ai residenti della zona, in Bolognina. L’immobile, del resto, seppure assegnato regolarmente da un bando comunale, ora scaduto, da tempo era nel mirino di chi chiedeva uno sgombero del collettivo che lo occupa.

E ora, se gli attivisti – come hanno già annunciato – non intendono cambiare casa, si interverrà con uno sgombero. Il quale, con ogni probabilità, dovrà avvenire prima dell’estate, per non ritardare la tabella di marcia degli alloggi che dovranno sorgere nello spazio di via Fioravanti 24.