Quotidiano Nazionale logo
28 gen 2022

Zaki torna all'università di Bologna: dà un esame a distanza dall'Egitto

Ha sostenuto l'ultima prova della sua prima sessione del master che stava seguendo. Intanto aspetta la prossima udienza 

Una delle prime cose che Patrick Zaki ha fatto non appena arrivato a casa dopo essere stato scarcerato � stato indossare una maglietta dell'Universit� di Bologna, che l'ateneo gli aveva fatto recapitare, Mansura (Egitto), 08 dicembre 2021. La rete degli attivisti che per 22 mesi si � battuta per la sua liberazione ha diffuso la foto in cui Patrick indossa, orgoglioso, la maglietta della sua Universit�.   ANSA / Immagine tratta da Facebook +++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++   +++NO SALES; NO ARCHIVE; EDITORIAL USE ONLY+++
Patrick Zaki con la maglietta dell'Università di Bologna

Bologna, 28 gennaio 2022 - Patrick Zaki torna virtualmente alla sua amata Università di Bologna. Anche se a distanza. Proprio oggi ha sostenuto l'ultimo esame della sua prima sessione del master che stava seguendo a Bologna, dall'Egitto dove sta aspettando la prossima udienza sul suo caso, il primo febbraio.

Patrick Zaki a 'Che tempo che fa': "Mi sento bolognese e voglio vivere a Bologna"

Patrick Zaki è libero, le foto dopo la scarcerazione
Patrick Zaki è libero, le foto dopo la scarcerazione

"Zaki simbolo della lotta per i diritti. Ci siamo ritrovati uniti intorno a lui" - Zaki scarcerato, gli amici: "È una vittoria"

Si tratta dell'esame sui 'Movimenti femminili nella storia moderna italiana', che avrebbe dovuto sostenere a febbraio 2020 al rientro a Bologna dalla sua breve vacanza in famiglia in patria. Rientro mai avvenuto perché arrestato e posto in cella per oltre 22 mesi prima di essere scarcerato a dicembre scorso nonostante sia ancora sotto processo. Lo annuncia lo stesso Zaki sul suo profilo Facebook.

La prof del master: "Esame bellissimo"

"È stato un bellissimo esame, con anche un po' dì emozione". Così Rita Monticelli, coordinatrice del master europeo 'Gemma' in studi di genere frequentato da Zaki, e anche consigliera comunale a Bologna, commenta il primo esame sostenuto da Patrick dal suo arresto quasi due anni fa in Egitto e dopo la lunga permanenza in carcere. Un esame, in videocollegamento, che "è stato superato e anche brillantemente". Si tratta, ha spiegato la docente, dell'esame che concludeva il primo semestre del primo anno del master. Poi il percorso di studi di Patrick si è bruscamente interrotto con l'arresto e i 22 lunghi mesi di carcere.

"Patrick era molto felice - racconta Monticelli -. Non ho mai visto uno studente così felice di fare un esame. Era felice di farlo, di essere tornato a studiare. È stato un bell'esame anche per noi della commissione, lungo. Ci ha dato molta soddisfazione, ha mostrato molta capacità critica. Per noi docenti è stato emozionante perché vederlo dopo due anni è stato un momento emozionante. Finalmente una bella notizia".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?