Cultura e spettacoliUniversità di Bologna, quasi 200 atleti iscritti all’Alma Mater: ecco chi sono

Università di Bologna, quasi 200 atleti iscritti all’Alma Mater: ecco chi sono

Un gran numero di studenti-sportivi che possono conciliare percorso accademico e carriera grazie al percorso Duar Career, diventando anche campioni

Bologna, 16 gennaio 2023 –  Molte persone per inseguire la carriera si ritrovano ad abbandonare gli studi universitari per mancanza di tempo ed energie. Ma per fortuna esistono programmi che possono aiutare tantissimo persone già avviate nel percorso lavorativo. All’Alma Mater di Bologna ci pensa il Dual Career a conciliare studio e carriera. Un numero particolarmente significativo arriva dal mondo dello sport: quasi 200 atlete ed atleti di altissimo sono iscritti ad Unibo sfruttando i vantaggi del programma.

E oggi pomeriggio, nella sala VII Centenario di palazzo Poggi, il Rettore Giovanni Molari ha salutato gli studenti-atleti, in compagnia del delegato per le studentesse e gli studenti Federico Condello, il presidente del Comitato per lo sport universitario Alessandro Bortolotti e il presidente del Cus Bologna Piero Pagni.

Percorso studente-atlenta: come funziona il Dual Career di Unibo

Avviato nel 2018, il percorso Dual Career – Status ‘studente-atleta’ ha visto numeri in costante crescita: erano 30 nel primo anno accademico di attivazione, oggi sono diventati 197. Studentesse e studenti iscritti a 96 diversi corsi di studio, dall'area medica e quella umanistica, dalle scienze sociali all'ingegneria, che al tempo stesso sono anche atlete e atleti impegnati in decine di discipline diverse, dall'atletica leggera alla pallamano, dalla scherma al ciclismo. Queste persone, grazie al programma Dual Career di Unibo, riescono a conciliare carriera universitaria e agonistica.

Non solo, ma gli stessi possono entrare a far parte della grande comunità di sportivi iscritti all’Alma Mater, gareggiando con la maglia del Cus Bologna. Gli studenti-atleti possono contare sull'aiuto di due tutor, uno accademico e uno studentesco, possono concordare con i docenti appelli d’esame ad hoc, anche in modalità online, e possono alloggiare gratuitamente, per brevi periodi, negli studentati Er.Go.

Dual Career Alma Mater: le novità 

Da quest’anno, il percorso Dual Career si è ulteriormente arricchito grazie ad alcune novità. Gli studenti-atleti possono prenotare incontri di consulenza con uno psicologo dello sport messo a disposizione dal Cus Bologna; possono richiedere una modifica del piano di studi in prossimità del termine del percorso universitario, per impegni sportivi o per esigenze coerenti con il loro percorso di studio; e in occasione della laurea possono chiedere che la commissione riconosca durante la proclamazione anche il loro status di studente-atleta.

Gli studenti-atleti ‘campioni’ dell’università di Bologna

Campioni nello sport, campioni nello studio” così recita il comunicato di Unibo. Tra i campioni che studiano all’Università di Bologna ci sono atleti come Giampaolo Ricci, cestista impegnato in Serie A con l'Olimpia Milano (e in Nazionale) e studente di Matematica che nella sua carriera ha già vinto due scudetti, uno con la Virtus Bologna, da capitano, e uno con l'Olimpia Milano, mentre con il Cus Bologna ha vinto gli Europei universitari Eusa. Oppure come Betty Vuk, campionessa italiana assoluta di judo 2022, medaglia d'oro ai Campionati nazionali universitari 2022 e studentessa di Scienze politiche. O ancora come la pallavolista Sophie Andrea Blasi, che gioca in Serie A con il Millenium Brescia, medaglia d'oro con il Cus Bologna agli ultimi Europei universitari Eusa e studentessa di Scienze della comunicazione.